Young & Furious
8 Giugno Giu 2013 1636 08 giugno 2013

Il diritto al libero amore

Le dichiarazioni di ieri di Nicole Minetti, igienista dentale ed ex consigliera regionale lombarda («Provavo un sentimento d'amore vero per Silvio Berlusconi»), hanno destato in me un moto di comprensione per la giovane donna.

Per mostrarle tutto l’affetto e la solidarietà provati, ho composto questi versi a lei e a Silvio dedicati.


Canto le gesta del nobile Silvio
di belle fanciulle benefattore.
Mentre si trovava, pieno d'ardore
lungo il Tevere, su Ponte Milvio

sconcertato nel mirar ferraglia
arrugginita et abbandonata,
ebbe compassione per la vulgata
arida e secca come sterpaglia.

Molte donzelle cercavan conforto
e il fato riservò lor sorte felice:
un conduttor di tv ingannatrice
le portò dal mite Silvio accorto.

Vi era anche soave consigliera
tanto piacente, nonché fidata:
per quanto fosse raccomandata
amava vestir da suor e pantera.

Il sire offriva poi un baccanale
con musica e numerose danze:
il gaudio aleggiava in tutte le stanze
rallegrando ciascun commensale.

Finché un malaugurato giorno
un giudice rosso di chioma e di toga
sotto processo mise Silvio con foga
mentre lui era da Roma di ritorno.

Ed ecco la consigliera affermare
con fare deciso e risoluto
"ciò che volevo, io l'ho avuto
salvo poter liberamente amare".

Questa è la storia di un cavaliere
troppo rincorso e perseguitato
solo perché da tutti era amato
ed era dotato di molto potere.

Ora Nicole vuol far l’igienista
lavoro per cui par molto portata
l’augurio è che tu sia realizzata
senza mai farti perder di vista.

Francesco Villa @frav89

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook