L’Altro Cinema
27 Giugno Giu 2013 2032 27 giugno 2013

Uganda, l'amore ai tempi dell'omofobia

Si parla tanto in questi giorni, e a ragione, della decisione presa negli Stati Uniti dalla Corte Suprema che permetterà alle coppie gay sposate di avere gli stessi diritti civili delle coppie eterosessuali. E pensare che in certi posti del mondo, come in Africa, l'omosessualità può ancora essere punita con il carcere a vita o anche con la pena di morte. In Uganda, David Kato è stato il primo ad avere il coraggio di dichiararsi apertamente gay, diventando così il leader di un movimento a difesa dei diritti violati di tutti gli omosessuali africani. David è il piccolo, grande protagonista di un documentario dal titolo Call Me Kuchu.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook