L’Altro Cinema
3 Luglio Lug 2013 2052 03 luglio 2013

Big Star, la band che non c'era

Non avevo mai sentito parlare dei Big Star. Originari di Memphis, tre album storici pubblicati all'inizio degli anni '70 (tutti e tre, secondo la Bibbia del rock Rolling Stone, tra i 500 migliori di sempre) e fonte di ispirazione per musicisti del calibro dei REM, The Replacements, Elliott Smith, Wilco, The Flaming Lips e tanti altri ancora. Inspiegabilmente non hanno mai riscosso il successo che meritavano. Per riscoprirli, guardate il trailer del bel documentario a loro dedicato. Si chiama Big Star: Nothing Can Hurt Me, un viaggio unico e malinconico alla scoperta della band che non c'era.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook