What’s Around
9 Luglio Lug 2013 0821 09 luglio 2013

3 momenti in cui non bisognerebbe frequentare un uomo

La nota scrittrice Emily Dickinson ha detto: "Che l'amore è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell'amore". Sì, forse in un'altra epoca.

Se la Dickinson fosse una trentenne di oggi, probabilmente avrebbe detto: "Che il tempismo è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell'amore". Perché in amore vince chi si incontra al momento giusto, nel posto giusto e con la predisposizione giusta.


Quindi facciamo bel ripasso dei 3 momenti della vita in cui è meglio non cominciare una relazione con un uomo:

1) SI E' APPENA LASCIATO DOPO UNA PLURIVENTENNALE STORIA D'AMORE CON CONVIVENZA: questa è la classica situazione: "lo so, ma finché non ci batto la testa non lo capisco". Per quanto questa sia la vostra predisposizione, non è più tempo di fare le crocerossine! Raccogliere con il cucchiaino un uomo che esce da una storia d'amore può dare grossi risultati nell'immediato (dipende da voi per ogni decisione, vuole stare ore al telefono, vi accompagna a fare shopping pur di svagarsi, rimane volentieri a casa a vedere un film…) ma non nel lungo periodo, per una semplice spiegazione logica: lo state aiutando a superare il periodo, è abituato a vivere il rapporto di coppia quindi si comporta come un fidanzato ma non appena comincia a dare segni di ripresa (es. si rende conto che quello che per lui è stato uno stile di vita "fare le cose in due è meglio che farle da soli" è una cazzata epocale) vi abbandonerà. Tranne che (attenzione attenzione!) lui non sia il classico esempio di uomo-scimmia che passa da un ramo all'altro dell'albero senza discontinuità aka l'uomo che non sa stare da solo, quindi non appena terminata una storia non aspetta altro che fidanzarsi nuovamente. A parte questi rari casi (sconsigliati) di uomo senza personalità, per tutto il resto è meglio lasciare perdere;

2) HA APPENA SCOPERTO FB/WHATSAPP/FACETIME e gli piacciono parecchio: ormai chiunque ha una connessione a qualsivoglia social/profilo/network collegato con il mondo intero… probabilmente la consuetudine di fare colazione a caffè e facebook sta per cadere in disuso ma… il rischio prima volta è sempre dietro l'angolo! magari lui è una di quella serie di persone che è registrato da anni ma non mai usato nessun tipo di social-distruggi hobby- tempo libero- relazione e oggi, proprio oggi, ha (ri)scoperto il piacere effimero della conversazione in chat, del poke e del trillino che ti avvisa di un messaggio whatsapp. Se lo beccate in questo periodo da fancazzeggio tardo-adolescienzale mollatelo… ha da scoprire un mondo che, a voi, non v'appartiene già più.

3) NON E' NE' CARNE NE' PESCE: si dice che in ogni uomo e in ogni donna ci sia anche una componente dell'altro sesso. E meno male! le donne con le palle (in senso figurato) dirigono il mondo e gli uomini con la gonna (sempre in senso figurato) rassicurano l'ego femminile, ma prestate attenzione anche in questo caso! Può succedere che, nella vita di un uomo, il lato femminile diventi sempre di predominante e prepotente al punto da innescare in voi qualche perplessità: se beccate l'uomo in questo periodo della sua vita, lasciatelo alle sue nuove scoperte… nel dubbio, anche no!

Non preoccupatevi se siete passate da sognare storie romantiche tipo "L'amore ai tempi del colera" a quelle "della collera"... l'uomo giusto arriva (prima o poi)!

@manuelaravalli

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook