Scrivi con me un libro al giorno
25 Luglio Lug 2013 0728 25 luglio 2013

Perdere un pranzo nella locanda veneziana?Tommy Winkley

... ho pensato ieri sera quando Paul, con quella sua aria di distacco e quel suo sigaro spento tra i labbroni da nigger, è entrato in camera mia, al seguito della solita cameriera dall'aria molto molto allegra (chissà che mancia le aveva passato per avere accesso alla mia tana) e: “Se non ci vedi tutto il giorno domani (ma chi li ha mai visti in questi dannati giorni veneziani?) è perché andiamo a fare il giro delle isole, con gran pranzo alla locanda ...(la tappa più gradita e attesa di tutto il viaggio, e paga tutto Frank eh!? ehm ehm...). Ciao” mi dice, strascicando tutte le parole, mentre usciva stanco e ingobbito, come sempre, dalla stanza. “A che ora si parte?” Ho sussurrato con distacco... Fuck you Tommaso, tu e le tue ripicche, mica posso perdermi una tale occasione, mi son detto!


 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook