Sogni di merito
28 Luglio Lug 2013 0939 28 luglio 2013

E il link che sosteneva che non avremmo avuto estate?

Ma voi vi ricordate che a maggio-giugno, mentre il freddo trasformava l'Italia nella Norvegia, giravano link nei quali si diceva che, a causa dell'inquinamento, del buco dell'ozono e cavolate varie, quest'anno sarebbe sempre stato freddo?

Addirittura "non ci sarebbe stata l'estate"?

A sostenerlo era un meteorologo francese per giunta..

Due cose possiamo imparare da ciò:

1- il meteo vale come l'oroscopo;

2- i link di internet sono perlopiù enormi stronzate volte ad aver il maggior numero di condivisioni: devono quindi fare scalpore e perciò si gonfia (o inventa) tutto, dal titolo al contenuto.

Ciò vale per il meteo pazzo apocalittico, per le scoperte scientifiche farlocche, scandali della "ka$ta" inesistenti, teorie economiche strampalate di gente che se si confrontasse pubblicamente con professionisti seri, sia per contributo scientifico sia per proprie conoscenze, farebbe assai grandi figuracce (e invece fanno i video su youtube o scrivono sui blog della "ggente", mostrando che la crisi la risolvi in 1-2 mosse super semplici e senza sacrifici, in un mondo tutto bello e stupendo, prendendosi i plausi dei loro groupies, i quali sicuramente tutti con dottorato ad Harvard in economia e mercati finanziari.....), vale per i pazzi complotti contro il popolo e perfino per i gossip di corna tra veline-nullafacenti varie. Qualsiasi cosa sul web è diventata ormai una farsa.

Il web è bello, è utile, ma sull'affidabilità delle fonti fa veramente pena. Il brutto è che mantiene l'autorevolezza dello scritto.

Perché avvisare? Perché c'è sempre chi ci lucra.

TWITTER @GIOVIRAVETTA

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook