Sogni di merito
22 Agosto Ago 2013 1136 22 agosto 2013

7 deputati PD abolirebbero Monopoli: corrompe i bimbi

Ben sette, 7, SETTE (i poco svegli girano in branco) deputati del PD renziani vogliono abolire il nuovo Monopoli, perché è diseducativo e colpevole di ipnotizzare i piccoli bambini con le regole del libero mercato e quindi verso il "male" (infatti, secondo la loro lettera, al posto di parco della Vittoria ci sono nomi come Wall Street e la galera addirittura non c'è).

Nel loro scritto ci tengono a far sapere che però gradiscono il fatto che la Casa Bianca regoli il gioco e punisca i giocatori che sbagliano....

Questa fondamentalmente è una cavolata, ma rende l'idea meglio di altro di quanto la politica sia invasiva nella vita dei cittadini, arrivando a picchi di deficienza ed idiozia come questo caso particolare nel quale "i politici" pensano di potere (o dovere? sarebbe interessante sapere se la vedono come una vocazione astrale) disquisire anche sui giochi da tavolo che i bambini italiani possono o non possono fare.

Cultura del controllo accentrato, convincimento di avere una morale superiore che sa cosa è giusto e sbagliato e perciò deve decidere per gli altri. Cosa vi ricorda?


Che dite, sono la goccia che fa traboccare il vaso oppure ci ridiamo sopra e basta come al solito?

Che poi una mossa geniale del genere me la aspetto magari dal nostalgico scialbo Fassina, dal teatrale poetico Vendola o dal guerriero donquijottesco Landini... o al massimo da qualche fondamentalista cattolico alla Binetti.

Su poche cose Bungabungaman ha ragione, e una di queste è qui

twitter @gioviravetta

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook