Invisibile
3 Settembre Set 2013 0849 03 settembre 2013

Milano, la notte.

La vera Vacanza per me quest'anno è stato semplicemente non andare in vacanza. Quest'estate rimarrà nei miei ricordi come la prima volta in cui non mi sono fatto trascinare da nessun tipo di "frenesia o ansia da valigia". Sono rimasto sempre a Milano e mi sono felicemente adattato ai suoi ritmi estivi. Questo lavoro fotografico è nato proprio dalla possibilità di dedicare del tempo alla città dove vivo da quasi dieci anni. Ogni sera, all'imbrunire uscivo in bicicletta, alle volte accompagnato da qualche amico di passaggio per il cambio valigia . Mi ritrovavo di fronte ad una città che sembrava riprendere finalmente fiato, una città in silenzio, svuotata, ma estremamente espressiva.

Anni fa, la mia Professoressa di storia dell'arte, durante una lezione, raccontò che aveva un metodo per conoscere (e riconoscere) l'anima di una città. Arrivati in una città sconosciuta, a parer suo, erano due le azioni da non tralasciare. La prima era andare a vederne il teatro. Il Teatro, simbolo culturale, spiega immediatamente l'identità di una Città, ne racconta in modo trasparente il suo passato e ne lascia immaginare la sua proiezione nel futuro. La seconda era camminare nella città di notte. "La notte" -raccontava la -Professoressa "le città vivono veramente e si spogliano di tutte le sovrastrutture di cui l'Uomo la riempie durante il giorno". E così, memore di questa sua teoria, ho provato a raccontare Milano la notte.

Ricordo inoltre con piacere un passo de "Le città invisibili" di Italo Calvino che dice « Anche le città credono d'essere opera della mente o del caso, ma né l'una né l'altro bastano a tener su le loro mura. D'una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda. » Chissà quindi se la Milano che ho visto io quest'estate era davvero una risposta alla mie necessità mentali,emotive e fisiche.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook