Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
6 Settembre Set 2013 1645 06 settembre 2013

To twerk or not to twerk: se la sensualità è da ridere

Cosa ci lascia quest'estate 2013?

Sole, mare, vacanze, sì va bene, ma al rientro di tutto ciò, andando a navigare sui siti più o meno di gossip (il corriere.it potete decidere voi in quale delle due categoria stia), si scoprono un sacco di argomenti nuovi. Nella fattispecie, ho scoperto due cose di fondamentale importanza per la nostra sopravvivenza:

il corriere.it ci avvisa che Miley Cyrus è diventata una trend setter, una creatrice di mode, insomma una specie di guru.

Miley chi? Direte voi? Dicesi Miley Cyrus, attrice e cantautrice americana, nata all'ombra della santità disneyana e cresciuta a pane e sconcezza. Se avete un vago ricordo degli scandali creati dalla giovane Madonna o dalla ancor più giovane Britney Spears, scordateveli, perché quelle due al suo confronto erano Santa Maria Goretti e sua sorella!

Bene, la giovane scandal-promoting Miley ha creato due mode di fine estate: la linguaccia verso i fotografi, che pare essere ormai un uso e costume ormai assodato e il twerking.

Mentre la prima è di facile comprensione ai più, la seconda mi pareva un po' ostica. Sono andata a capire che cavolo voleva dire e ho trovato una definizione dell' Oxford Dictionary Online: letteralmente il verbo to twerk è "to dance to popular music in a sexually provocative manner involving thrusting hip movements and a low, squatting stance" ovvero ballare musiva popolare in modo sessualmente provocante, facendo movimenti con l'anca. L'obiettivo è chiaramente cristallino, perché solitamente la ballerina si appoggia su qualcosa, o meglio qualcuno!

Ora, mentre la cara e devota Miley ha fatto questo twerking su un palco degli Mtv Music awards appoggiata o direi quasi strusciata su un altro cantante vestito come un carcerato, destando lo stupore generale e la mia personale ilarità, ho scoperto che ha una valanga di seguaci femmine che mettono on line i loro balletti twerkanti.

Quindi girando sul web si vedono giovani fanciulle in fiore che si strusciano su qualunque cosa animata e non animata. L'effetto dovrebbe essere di uno spettacolino sexy, ma in realtà risultano essere solo esilaranti! Il tutto riportato sulle pagine web delle principali testate nazionali ed internazionali!

Allora, parliamoci chiaro, se volete uno spettacolino sexy, andate a cercarvi un bel cinema d'essai con la proiezione di una pellicola di Tinto Brass, perché queste giovani leve del wanna-be-porno-casereccio fanno davvero pena!

Qui sotto Miley in un'orrenda esplicazione fotografica che riassume il concetto:

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook