Il precario – riflessioni in cerca di editore
10 Settembre Set 2013 1528 10 settembre 2013

Art Save the City

Sette ragazzi a Parma, provenienze diverse, facoltà diverse, esperienze di vita diverse, ma uniti tutti dal medesimo quesito esistenziale:
“In un clima di instabilità politica, economica e di cambiamenti socio-culturali, possono l'arte e la cultura dare un contributo per stimolare riflessioni e soluzioni, apportando dunque crescita e sviluppo?”
La risposta è positiva e risiede nel progetto Art Save the City. Un'iniziativa realizzata dall'APS Pensare per Fare (www.pensareperfare.it) con la coorganizzazione del Comune di Parma, il contributo dell'Università degli Studi di Parma, della Camera di Commercio di Parma e con il supporto di numerosi sponsor e partnership.
L'obiettivo del progetto è quello di fornire, al quesito, diverse soluzioni: per questo si scelgono come interlocutori: intellettuali, accademici, artisti e professionisti, sia del territorio parmigiano che del più ampio territorio nazionale.
Gli ambiti di interesse sono: architettura; design; fotografia; teatro; musica; pittura-scultura; cinema; letteratura.
L'intera iniziativa si svolge in un lasso temporale di 31 giorni, a partire da venerdì 13 settembre a domenica 13 ottobre 2013 a Parma.

La sezione dell'evento Art Save the City_Street art contest dedicata ad un happening di street art è indetta attraverso un bando online (www.pensareperfare.it/pxf/flv_portfolio/street-art-contest). Il contest rivolge l'attenzione ad alcuni luoghi critici della Città di Parma con l'obiettivo di proporre soluzioni che inducano a riflettere sulla tutela e sulla vivibilità di tali spazi. In base a tematiche differenti vengono presentati 11 luoghi urbani dislocati tra i quartieri dell'Oltretorrente e del Centro Storico in cui realizzare microinterventi di valorizzazione delle aree selezionate.
Attraverso il bando - con chiusura il 16 settembre 2013 - indirizzato ad artisti del territorio nazionale italiano, verranno selezionati 11 progetti di installazioni temporanee o permanenti, uno per ogni luogo e sarà lo staff organizzativo a comunicare la scelta dei vincitori entro lunedì 23 settembre 2013. Durante il weekend del 5 e 6 ottobre 2013 i progetti vincitori avranno l'opportunità di essere realizzati nel luogo prescelto dall'artista stesso, promuovendo così l’evento. In base alla valutazione di due giurie, una "tecnica" ed una "popolare", verranno premiati gli interventi ritenuti maggiormente in coerenza con le finalità espresse dal tema sorgente dell'iniziativa Art Save the City e dalla tematica proposta per quel singolo luogo di esposizione dell'installazione.

Le altre sezioni dell'evento sono: Art Save the City_Art exhibition e Art Save the City_Conference. La prima è una mostra collettiva che vuole essere uno strumento per invitare il pubblico cittadino a riflettere sulla tematica arte-città attraverso la promozione dell'arte e la cultura, in ogni forma, rendendole esperienze attive di relazione e strumenti di aggregazione sociale.
La seconda un ciclo di dieci incontri serali in diverse sedi della città di Parma in cui docenti dell'Università degli Studi di Parma si confronteranno con diversi ospiti, interrogandosi su come la propria disciplina abbia dato o possa dare un contributo propositivo per la città.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook