Cristina Coglitore
La creatività in carcere
12 Settembre Set 2013 0907 12 settembre 2013

La collezione carceraria Fumne al Macef di Milano

Da oggi fino al 15 la nuova collezione di accessori Fumne è ospite del Macef a Milano presso l’area “Creazioni Designer”.
L’associazione culturale LacasadiPinocchio che dà lavoro ai detenuti del carcere di Torino approfondisce le conoscenze e le culture legate al significato dei tatuaggi “galeotti” e alle modalità rudimentali con cui vengono eseguiti. Questi sono stati poi trasferiti come simboli di libertà sulle nuove borse proposte.
Il significato dei tatuaggi è compreso solo dai reclusi dello stesso gruppo e rimane sconosciuto agli altri. Per la collezione Fumne 2013/14 si è messo in atto un vero e proprio lavoro di traduzione dei simboli tatuati appartenenti al codice dei detenuti, impressi in modo primitivo sulla loro pelle con “ il nero fumo “, essendo il colore privilegio di pochi.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook