Daniele Buzzurro
Mad Web
26 Settembre Set 2013 1056 26 settembre 2013

Techcrunch Italy 2013, qualche problema e molte idee

Sono ormai 3 ore che mi trovo qui al MAXXI di Roma al Techcrunch Italy 2013, evento che si è presentato con tutte le migliori intenzioni ed attrattive.

Arrivato ho però provato subito a connettermi ma questo non è stato possibile: provincia wifi infatti, utilizzata da molti dei presenti proprio a questo scopo, dal momento che sono entrato non è ancora riuscita a funzionare. Ma dopo un'altra ora scopro che in realtà una rete c'è e si chiama proprio Techcrunch, è aperta a tutti e sembra perfettamente funzionante. Problema risolto? Spero di sì: sarebbe stato davvero un peccato che durante un'evento che parla di internet ad avere problemi fosse stata proprio la possibilità di connettersi alla rete in questione; per fortuna, sul momento ho potuto ovviare al problema grazie ad uno degli espositori, tale Savesquared, che ha prestato una delle sue reti portatili ai pochi che gli si trovavano vicino.

Parlando degli espositori, i loro stand sono sistemati in modo un po' casuale e non è oggettivamente facile girarci attraverso, però quello che le startup presenti espongono e' comunque molto interessante e riesce ad andare oltre a questo tipo di problemi. A colpire la mia attenzione finora sono stati soprattutto (e ne aggiungerò altri di continuo mano mano che ci vengo in contatto):

  • DayBreakHotels, che punta a tutto quel pubblico che è interessato ad affittare camere di hotel durante il giorno;
  • AstraFit, che direttamente dall'Ucraina e più precisamente da Kiev grazie a Nikita Dobrynin ha creato un modo in cui ogni donna possa scegliere il vestito più adatto per se partendo dalla valutazione delle proprie misure corporee;
  • Appsbuilder, un modo facile e veloce per creare delle app carine e per promuovere al meglio i propri servizi;
  • Foodscape, social network per dispositivi mobili basato sulla geo-localizzazione;
  • Goout, che ti aiuta a scegliere il luogo migliore dove poter uscire con i tuoi amici per divertirti;
  • Sportboom, il migliore strumento per organizzare eventi sportivi con i tuoi amici online;
  • Payleven, il più semplice lettore di carte al mondo, che accetta pagamenti con carta in soli 3 passaggi per l'esercente;
  • Smartitaly, che punta a connettere insieme giovani talenti italiani per portarli a realizzare nuovi strumenti in grado di offrire servizi innovativi ai cittadini;

Con un po' di attenzione in più per dei particolari importanti, speriamo l'anno prossimo il Techcrunch Italy 2014 sia ancora migliore di questo. #Romaselomerita ragazzi!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook