Cristina Coglitore
La creatività in carcere
11 Ottobre Ott 2013 0843 11 ottobre 2013

Per il carcere di Catanzaro

Servirebbero una cucina, un forno e un frigo meglio se professionali ma andrebbero bene anche casalinghi. Francesca, insegnante e volontaria nel carcere maschile, sta cercando di avviare un laboratorio di pasticceria. Non sarebbero certo inutili attrezzi da cucina quali frullatori, piccoli elettrodomestici e accessori come gli stampi in silicone per dolci e biscotti. Contattate francesca1765@libero.it

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook