Luca De Cristofaro
Il labirinto di Cnosso
28 Ottobre Ott 2013 1622 28 ottobre 2013

Tra un mese il film di Pif

"La mafia ucciderà anche noi? Tranquillo...ora siamo d'inverno? La mafia uccide solo d'estate", questa è una delle frasi emblematiche ripresa dal trailer del film "La Mafia Uccide Solo d'Estate" di Pierfrancesco Diliberto in uscita nei cinema italiani tra un mese esatto, il 28 di novembre prossimo.

Diliberto, ai più conosciuto come Pif, palermitano, classe '72 e conduttore de "Il Testimone", programma televisivo d'inchieste in onda dal 2007 su Mtv, si avventura in questa nuova esperienza che lo porterà dal piccolo al grande schermo nelle vesti di regista e insieme a Cristiana Capotondi, Claudio Gioè e Ninni Bruschetta.

Dal sito di Mtv si legge che il giorno prima del debutto della sua 'pellicola' verrà trasmessa su "Il Testimone" una puntata speciale con le curiosità e i retroscena del film.



"La Mafia Uccide Solo d'Estate" narra della storia d'amore tra Arturo, protagonista, e Flora. La loro storia s'intreccia con la percezione della mafia nel capoluogo siciliano che porta Arturo a interessarsi di mafia e a 'bazzicare' le strade del giornalismo.

Il film di Pif è un'occasione da non perdere. Un modo sicuramente innovativo per raccontare la mafia a tutti. Piccoli e grandi. Un esperimento che, certo, gli occhi dei cinespettatori considereranno valido o meno soltanto dopo la proiezione ma che, al momento, rappresenta un'arma bianca di riscatto culturale contro tutte le mafie. Con questo film verrà fuori tutto il potenziale che la tecnologia può sfoggiare opponendosi alla criminalità.

Da vedere.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook