Belfagor
9 Novembre Nov 2013 1118 09 novembre 2013

Carrozza senza vergogna, come un Alfano qualsiasi

A 70 anni i professori universitari, «se fossero generosi e onesti, dovrebbero andare in pensione, e offrirsi di fare gratuitamente seminari, seguire laureandi, od offrire le proprie biblioteche all’università». Parla senza nascondersi dietro ad ambiguità il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Maria Chiara Carrozza, intervistata a «Giovani Talenti» di Radio 24, per dire ai vecchi baroni, e non solo a loro, che è ora di farsi da parte per lasciare posto ai giovani. (La Stampa di oggi)


foto del ministro Carrozza

Il coraggio di un'osservatrice che forse non ricorda di essere ministro. Insomma: se il problema è mandare in pensione i supervecchi cattedratici, la decisione dovrebbe essere alla portata del ministro. E invece ci tocca assistere allo spettacolo della cittadina indignata che invita i potentati intoccabili alle dimissioni. Nell'Italia dell'immagine e dello spettacolo tutto è consentito. Anche far finta di non stare al governo. Altro che palle d'acciaio, queste sono di gomma, e sono balle più che palle.
 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook