Sergio Ragone
Pop corn
15 Novembre Nov 2013 1154 15 novembre 2013

L'ultimo minuto (visto via web) delle #regionalibas

Se fosse una partita di calcio questo sarebbe il 90° minuto, quello in cui tutto può succedere, quello che può cambiare il destino di una partita con un colpo di genio o di fortuna. Ma questo non è il calcio, è la politica che ha la sua forte componente di imprevedibilità e di rischio, quando si tratta di elezioni.

La politica, come la sua comunicazione, ha in questi anni subito e proposto continui cambiamenti ed evoluzioni, a partire dall'approdo al digitale che ne ha amplificato i messaggi e reso più diretta la partecipazione. Non è solo un caso relativo alla grande America di Obama, e nemmeno all'Italia delle grandi città o dei referendum che noi tutti ricordiamo.

Avviene anche in piccole regioni, come adesso in Basilicata a poche ore dal voto per il rinnovo del consiglio regionale.
Tweet, foto, post, video, scambi di battute, polemiche, link e hashtag. Si, gli hashtag, che sono apparsi in queste #regionalibas come i funghi del Pollino e le arancie del metapontino.

Hashtag che raccontano storie di candidati e programmi, di idee e di proposte. Hashtag che caratterizzano il proprio "stare in rete" e "fare rete".  

E questa narrazione l'abbiamo voluta raccogliere in una dashboard, in un aggregatore di foto e tweet, per tenere traccia e per poter leggere il "qui ed ora" della campagna elettorale per le elezioni regionali lucane. Lo abbiamo fatto unendo un'idea, la mia, e la professionalità della Cubox, prendendo spunto da cose già fatte e migliorandole per poterle personalizzare.

Così nasce PaffBum, il cui nome richiama subito il grande Lucio Dalla (che ci manca e molto), e soprattutto al suono, o rumore, che fa la politica urlata sul web. Questa dashbord, che raccoglie contenuti social, li filtra e li visualizza sul sito tramite account e hashtag, è una piattaforma di proprietà, progettata e realizzata dalla Cubox, con html5, CSS3, Javascript e jQuery, e con un frameworks Microsoft .net. Cose molto tecniche, ma l'anima che incontra la "meccanica" è alla base della modernità, più o meno liquida, che dobbiamo saper affrontare.

La prima partnership è stata con Il Quotidiano della Basilicata, testata che crede e spinge molto sul versante digitale anche grazie al coraggio e alla visione del suo direttore Serino, poi il grande approdo su Repubblica.it che sceglie PaffBum per fare la cronaca in diretta delle ultime ore prima del voto.

Ad entrambi va il nostro grazie, ma il più importante va a chi ha alimentato di contenuti queste #regionalibas, a chi le ha volute raccontare con i socialmedia e a chi le ha lette e vissute proprio grazie alla rete.

Se il web sia una finestra o uno specchio è oggetto di ragionamenti continui e profondi, noi con PaffBum abbiamo trovato entrambi gli aspetti: l'autoreferenzialità di certa politica, il confronto di altra, la cuorisità soddisfatta ed il racconto.

PaffBum avrà il suo naturale sviluppo, altri eventi sono a prua e molti di questi avranno sui social media la sua naturale "vita". Stiamo già lavorando in questa direzione e, non molto lontano da qui, ci sono grandi eventi sportivi da raccontare e far raccontare.

Per chi vuole dare un’occhiata il sito è paffbum.cubox.it ed in queste ore, per stare alla metafora musical, "...like a rolling stone..."

Enjoy!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook