Gianluca Melillo
ItaliAmo
18 Novembre Nov 2013 1319 18 novembre 2013

Congresso #PD ed i candidati che "danno i numeri"


Congresso PD, ed i candidati che danno i numeri
E' da ieri che i comitati dei candidati Segretari del Partito Democratico, in particolare quelli dei due davvero in corsa cioè Matteo Renzi e Gianni Cuperlo, danno i numeri dei risultati delle convenzioni (che poi sarebbe la seconda fase del congresso, che si concluderà l'8 dicembre). Fin qui tutto normale, è ovvio che come per ogni elezione anche in questa ci siano gli scrutini e poi i risultati, il problema è che i conti non tornano. Nemmeno un po. 
Per i "cuperliani" il loro candidato è avanti o lievemente sotto Renzi, per i "renziani" invece il Sindaco di Firenze è decisamente avanti. Intanto oggi pomeriggio si conosceranno i risultati, speriamo definitivi ma soprattuto veri, del voto degli iscritti al Partito Democratico. Questo pastrocchio coi dati di una competizione, che in realtà è tutta una questione interna al PD, ha ingenerato da un lato un fiume di ironia (specie su Twitter) da un altro ha prodotto l'immagine di un Partito litigioso, disorganizzato e confuso. E questo al di la di quale sarà l'esito finale.
Un risultato, come dicevamo, che ha scatenato la bagarre di cui sopra tra i sostenitori di Renzi, che ieri si diceva fiducioso su una sua possibile vittoria, e il comitato di Cuperlo che, però, pur premettendo che mancano i risultati di alcuni circoli, ha ammesso che il Sindaco di Firenze è avanti. Una vittoria, comunque, di misura: "Dai dati in nostro possesso, su circa 258.000 voti espressi - spiega il comitato Cuperlo - risulta che Matteo Renzi è al 44%, Gianni Cuperlo al 40,4%". Uno scarto di 3 punti e mezzo che diventano quasi 9, però, secondo i calcoli del comitato Renzi. 
Giust'appunto una differenza notevole. Chi avrà ragione? Lo scopriremo, come cantava una celebre canzone, "solo vivendo".

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook