Sogni di merito
24 Novembre Nov 2013 1837 24 novembre 2013

God bless Switzerland! Bocciato referendum sul tetto agli stipendi dei top manager


svizzera

In Svizzera hanno bocciato largamente la proposta di abbassare gli stipendi dei manager con rapporto massimo di 1 a 12 rispetto allo stipendio più basso della stessa azienda. (circa 65% no). 
 

Ovviamente non è che il 65% degli svizzeri è composto da top manager semplicemente sono più seri e meno populisti.
Immaginate i risultati del medesimo referendum se fosse stato tenuto in Italia? 98% sì easy.

 

Poi, va beh, se non cresciamo è colpa certamente dello stipendio di Marchionne, non del fatto che la tassazione sullo stipendio degli operai (e dipendenti tutti) pesa per quasi il 50% del costo a monte... no no.

(E con stipendio dimezzato poi bisogna pagare iva altissima su tutto, benzina ipertassata, bolli vari, bollette alte da mercati non liberalizzati e quant'altro).
 

Ma del resto ogni paese ha i risultati elettorali che si merita (sia nelle elezioni che nei referendum).
Il giorno che si scenderà in piazza per abolire l'irap, invece di protestare per il tpl genovese o i 3 scioperi annuali fatti rigorosamente di venerdì o sabato ogni anno, qualsiasi sia il governo in carica, per la "riforma sulla scuola", sarà un grande giorno. 
E potremmo aspirare a diventare un domani, in un futuro lontano, la Germania o la Svizzera. Prima di allora, only Zimbawe. O Venezuela-Argentina.

GOD BLESS SWITZERLAND!!!

twitter @gioviravetta

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook