L’accattone
7 Gennaio Gen 2014 1025 07 gennaio 2014

Il French Bashing e il litro di latte a 6 euro

Si dice French Bashing il linciaggio mediatico della Francia praticato periodicamente dalla stampa anglofona. Il 3 gennaio, per esempio, è apparso un antipatico articolo su Newsweek intitolato The Fall of France, secondo cui il paese si crederebbe ancora una superpotenza pur essendo oramai “più simile alla Spagna o all’Italia che al Regno Unito o alla Germania” (sic). Un paese chiuso su se stesso, incapace di aprirsi ai cambiamenti globali, e da cui fuggono i cervelli migliori, mentre in patria restano solo i “mediocri” (sic). Janine di Giovanni, americana che vive a Parigi da una decina d’anni, sostiene che la causa più evidente sono le tasse troppo alte. Inutile dire che l’uscita di Newsweek non è piaciuta ai francesi.

E’ straordinario come in un articolo portato a sollevare, intenzionalmente si direbbe, molta polemica, si mischino allo stesso tempo affermazioni imbarazzanti per la loro totale mancanza di fondamento e altre più che condivisibili. Dopo aver dichiarato, per esempio, che un litro di latte costa 4 sterline, cioè 6 euro (bisogna seriamente capire dove l’autrice vada a fare la spesa), di Giovanni critica giustamente una classe politica chiusa e formata nelle stesse scuole d’élite o l’effettiva assurdità del costo della vita a Parigi, ormai più cara di Londra.

Comprensibilmente, ferito l’orgoglio nazionale (che, si sa, è un po’ eccessivo), i giornali francesi hanno tentato di difendersi. Le Monde (qui) contrattacca sottolineando, pedantemente, tutti gli errori dell’articolo (con qualche controindicazione, si scopre per esempio, che la disoccupazione è ben più alta di quanto detto su Newsweek). Le Figaro (qui) invece politicizza la questione: il French Bashing sarebbe una pratica repubblicana. Mentre su Twitter e Facebook gli internauti si scagliano contro un articolo che decredibilizza la stampa americana più che la Francia. Anne Sinclair, moglie di Dominique Strauss Kahn, ha pubblicato un lungo editoriale sul Huffington Post (qui) denunciando una visione caricaturale della Francia.

La questione del latte a 6 euro poi, ha infastidito non pochi parigini. La città è indubbiamente cara, ma per l’immobiliare non per il latte. Il punto è che, nonostante le palesi inesattezze, l’articolo di Newsweek infastidisce perché solleva un fondo di verità che è sotto gli occhi di tutti ma che nessuno prova veramente a risolvere.

Ieri sera, 6 gennaio 2014, l’emissione Le Petit Journal su Canal Plus ha provato a vendere un litro di latte a 6 euro con un banchetto improvvisato per strada. In poche ore tutte le bottiglie sono andate a ruba, dimostrando che i passanti parigini sono un po’ rintronati o che, forse, il marketing Petit Journal può vendere proprio qualsiasi cosa. 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook