Sic et simpliciter
24 Gennaio Gen 2014 1645 24 gennaio 2014

Dal Palazzo: il meglio del peggio della settimana politica

di @fra_siciliano

ADDIO ALLE ARMI. Renzi, dopo aver incontrato il Cavaliere, lo annuncia urbi et orbi: «Siamo in profonda sintonia con Forza Italia».

SIMILIS CUM SIMILIBUS. Altro che Italicum! Grillo non perde tempo né va per il sottile: «La legge elettorale Renzi-Berlusconi è il Pregiudicatellum».

A NOI GLI OCCHI PLEASE. Berlusconi, sornione, è già pronto a lanciarsi nella nuova campagna elettorale e dà ai suoi le linee guida: «Per convincere gli italiani in ogni sezione ci dovranno essere i Missionari della libertà».

SAPIENTIS EST MUTARE CONSILIUM. Formigoni, come tutto il Ncd, invocando il ritorno alle preferenze, dimentica il passato: «No ai listini bloccati: le liste tornerebbero piene di Minetti». 

DANIELA PRO DOMO SUA. Daniela Santanché, con una punta di estemporaneità, torna ad invocare i suoi vecchi cavalli di battaglia: «Napolitano dia la grazia tombale a Berlusconi, l’uomo che si è preso l’Italia sulle spalle».

QUOQUE TU ANGELINO FILI MIHI. Berlusconi si scaglia contro l'ex delfino: «Alfano vuole le preferenze? Ma se l'ho nominato io! Abbia almeno la decenza di tacere».

MARCIA TRIONFALE. «Visto Alfano? - chiosa la Santanché -  il partito di Santanché e Verdini è entrato gradito e riverito nella sede del Pd». 

AUT SILVIO AUT NIHIL. L'ala cuperliana del Pd se la prende con Renzi, reo di aver invitato Berlusconi “a casa”. Ma lui, che non si lascia influenzare, ci scherza su: «Mi dicono ok parlare con Forza Italia ma non con Berlusconi. E con chi avrei dovuto parlare allora, con Dudù?».

LASCIA... ERGO EST. «Gianni Cuperlo si dimette. Dunque, esiste» scrive Il Mattinale di Renato Brunetta.

ARMA LETALE. La pasdaran Biancofiore ne è più che sicura: «Dudù non è assolutamente gay, ha provato ad accoppiarsi con la mia cagnetta Puggy e io ho visto l'erezione»

MEA CULPA. Di Pietro si batte il petto: «Chiedo scusa agli abruzzesi per Antonio Razzi: è una mia creatura».

L'ELEGANZA DEL RICCIO. Grillo per un attimo sembra ammorbidirsi: «Renzi è un ebetino».

GEOLOGO PER CASO.  L'alluvione a Modena? Secondo Giovanardi «è colpa delle nutrie». 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook