LOMBARDIA NEXT STATE IN EUROPE
3 Marzo Mar 2014 1942 03 marzo 2014

Roma è salva, ma nessuno salverà Milano

Il primo ottobre scorso ci chiedevamo, tramite un titolo composto da una domanda retorica, “Roma è salva, ma chi salverà Milano?”.

La pezza sul debito romano è stata alla fine posta, nel mentre la capitale lombarda rimane allo stesso punto di prima.

Con un'esposizione universale alle porte e lavori in ritardo, il Comune milanese si bea di avere inaugurato la linea 5 della metropolitana, omettendo però di dire che abbiamo linea 1, 2, 3 e 5, saltando la numero 4 rimandata al 2018 per la solita carenza di risorse.

Questo è il destino della capitale lombarda, nello Stato italiano: subire a carissimo prezzo le inefficienze italiane, mantenere gli oltre 56mila dipendenti del Comune di Roma (tra partecipate e dipendenti diretti, son 22mila in più di quelli della Commissione Europea) e rimanere silente di fronte alla rapina fiscale che colpisce tutti i cittadini lombardi.

Milano è sempre stata molto simbolica nella lotta per l'indipendenza dei Comuni lombardi, è ora che la riscossa milanese e lombarda cominci, ne va della propria sopravvivenza.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook