Selinunte
TIE (Tagliente Iniziativa Enciclopedica)
20 Marzo Mar 2014 0223 20 marzo 2014

SECESSIONE

SECESSIONE

1. Separazione, distacco di una parte o di un gruppo dall’unità sociale, politica, militare di cui faceva parte, in seguito a grave disaccordo con la parte restante e come forma di aperta protesta e ribellione (Treccani);

2.      Per estensione ulteriore, la tragedia che diventa commedia dell’arte. Perché, della serie, in Italia non ci facciamo mancare niente. E così via che si va al referendum per liberare dai gioghi il Veneto claustrofobico. Che qui, o si disfà l’Italia o si muore. Certamente Roma ladrona fa di tutto per rendere la convivenza difficile assai, tra tasse per le piccole e medie imprese che non lasciano ossigeno, i soldi della PA che, nonostante le promesse, non si capisce se come e quando arriveranno e gli sprechi della solita politica romana panciuta e crapulona. È un po’ come se tua moglie, che già odi cordialmente e che somiglia sempre più a tuo suocero (per basette e doppio mento) più che a tua suocera, improvvisamente smettesse pure di lavarsi. Altrochè separati in casa. Nell’attesa di vedere completato il muro di cinta che divida la resuscitata Repubblica di Venezia dal resto d’Italia (perché questi italiani sono furbi; se non ti tuteli come si deve questi si infiltrano dappertutto, come topi) occorre fare un paio di considerazioni. Prima cosa, siamo sicuri che il Veneto sia parsimonioso quanto l’ideologia leghista immagina? I Consiglieri regionali del Veneto, infatti, si sono resi protagonisti di un gioco di prestigio che, attraverso la diminuzione dell’indennità e della penalità per assenze, accompagnata dall’aumento della diaria e della retribuzione lorda per Consigliere, ha fatto in modo che il reddito netto tra 2012 e 2013 sia aumentato. Seconda considerazione, siamo sicuri che la scissione sia la soluzione? Non è che scoppia la guerra civile tra Veneto alto e Veneto basso (per non dire meridionale)? E poi, il regno vorrà pure una capitale? C’è Venezia è vero; ma onestamente, vale la pena far capitale del regno della purezza padana una città in cui l’unico posto rimasto pieno di veneziani di nascita è il cimitero? La soluzione per evitare lotte intestine sarebbe l’annessione, magari ad un paese nordico, freddo, industrioso. Com’è che si dice baccalà in russo?

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook