Vincenzo Barbagallo
Penso dunque clicco
5 Aprile Apr 2014 0939 05 aprile 2014

Berlusconi parcheggiato, meglio così dice la Gelmini

"Uno de La Stampa di Torino mi ha detto che non gli daranno un cazzo, neanche gli assistenti sociali. Gli dicono: vada a casa, stia lì e non rompa i coglioni". "Sì, è un consiglio perfetto", taglia corto l'ex ministro. Nella conversazione Toti e Gelmini parlano anche del ginocchio del Cav. "Meglio così, è parcheggiato", dice la Gelmini. "È con le stampelle, ma siccome non ha tanta forza non si tira su" continua Toti.

'Berlusconi non sa cosa fare con Renzi''. Così Mariastella Gelmini e Giovanni Toti di Forza Italia durante una conferenza stampa con i consiglieri comunali e di zona a Palazzo Marino a Milano. Il fuorionda è stato ottenuto da Repubblica.it. "Berlusconi non sa cosa fare con Renzi - sussurra Toti all'orecchio dell'ex ministro Gelmini - perché ha capito che questo abbraccio mortale ci sta distruggendo, ma non sa come sganciarsi. È angosciato dal 10". "E certo...", risponde la Gelmini.

Sarebbero due incoscienti a parlare liberamente davanti ad un microfono in un incontro pubblico. Molto probabilmente i messaggi scambiati tra Toti e la Gelmini dovevano uscire per vie traverse, per fare sapere a qualcuno il pensiero che sta dietro alle due persone più vicine a Berlusconi. Si tratta sicuramente di  un grido d'allarme. Il partito infatti è ai minimi storici e continua a perdere consensi, nonostante le tante trovate pubblicitarie di sconti per anziani sulle dentiere e l'animalismo dell'ultimora del Cavaliere.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook