Daniele Buzzurro
Mad Web
9 Aprile Apr 2014 1412 09 aprile 2014

Carte di Credito e Commissioni, perchè votare la petizione per lasciarle

Non sono mai stato una persona troppo a favore delle petizioni, ma questa volta devo assolutamente fare un passo indietro e ricredermi, perché questa serve.

Ma questa quale?

Quella lanciata da Waroncash.org, sito internet altamente specializzato nel fornire informazioni riguardo al mondo del pagamento elettronico. Ma in sommi capi, quindi, di cosa stiamo parlando? Di una petizione che ha il fine di far sì che l'UE eviti di tagliare in maniera troppo elevata le commissioni che esistono per il pagamento tramite le carte di credito.

Attenzione: non pensate che io sia fuori di testa perché voglio lasciare un costo inutile attivo su uno strumento che penso ciascuno di noi è ormai solito usare molto, molto spesso.

La verità è che questo costo non è affatto inutile, ma anzi rappresenta quella spesa oggettivamente necessaria per fare sì che l'epayment sia pratico, sicuro e veloce al contrario del contante, di cui molti ignorano i forti costi sociali ed istituzionali.

Stare senza le carte di credito? E' oggettivamente possibile, ma decisamente non auspicabile: nel mio caso la uso spesso e volentieri, anche per pagamenti di piccolo taglio sul web e non solo. D'altro canto, questo è ciò che succede regolarmente all'estero, dove le carte di credito sono da sempre un mezzo estremamente più utilizzato che nel nostro paese con dei reali benefici per la vita sociale e la praticità delle persone.

Quindi, per ciò che mi riguarda ho deciso per fornire supporto a questa petizione tramite la mia firma e la mia diffusione del valore che ha questa iniziativa.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook