Alessandro Oliva
Viva la Fifa
23 Aprile Apr 2014 1025 23 aprile 2014

La Fifa sospende il blocco del mercato al Barça. Casualità?

La Fifa ci ripensa e per il momento sospende il blocco del mercato inflitto al Barcellona. Il Governo Mondiale del calcio aveva usato lo scorso 2 aprile la mano pesante contro il club catalano, reo di aver messo sotto contratto giocatori stranieri minori di 18 anni, contravvenendo così ai regolamenti internazionali in materia di trasferimenti. La punizione prevedeva l'impossibilità per il Barça di vendere e comprare giocatori tra la prossima sessione estiva e quella invernale di mercato.

Oggi, 23 aprile, il passo indietro. Il presidente della Commissione d’Appello della Fifa, Larry Mussenden, ha accettato il ricorso del Barcellona, sulla base sia della complessità della materia, sia per una mera questione di tenpi. Secondo quanto spiega il comunicato ufficiale della Fifa, infatti, "la Commissione non sembra in grado di prendere una decisione sulla questione in un periodo di tempo sufficiente fino a che un eventuale ricorso al Tas da parte del club possa essere discusso prima dell’inizio del calciomercato". 

Per il momento, quindi, i Blaugrana potranno tornare sul mercato a partire dal prossimo 1° luglio. Una grossa mano, quella data dalla Fifa la club, fresco eliminato dalla Champions League e che - secondo molte voci - starebbe valutando la pazza idea di cedere Messi, magari al Psg. Un'opreazione che ora si può fare, vista la sospensione del blocco. Così come altre due operazioni che il Barça attendeva di regolarizzare: gli arrivi del portiere tedesco Ter-Stegen e del giovane talento croato Halilovic. Di entrambi, il Barcellona non aveva ancora depositato il contratto.

Casualità? Staremo a vedere. Certo non parrebbe una coincidenza la rimozione del blocco proprio dopo l'eliminazione dalla Champions e con la conseguente necessità, per il club, di ricostruire un nuovo ciclo. E una nuova immagine, anche dopo quel pasticciaccio brutto relativo al trasferimento di Neymar. 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook