Carmine Zaccaro
IoVoglioTornare
25 Aprile Apr 2014 2146 25 aprile 2014

Growish la piattaforma on line per le collette virtuali

Una colletta virtuale, è questa l’idea di Growish, start-up innovativa che unisce in una piattaforma on line amici, parenti o colleghi, vicini o lontani, per raccogliere la quota di un regalo da fare a qualcuno. Un’idea semplice per un inconveniente sempre più frequente.

La piattaforma di Growish si basa su un concetto semplice, raccogliere la quota di partecipazione di varie persone per un regalo, senza l’inconveniente di spostamenti, ritardi o lontananza.
Accedendo al sito, dopo la registrazione, è possibile partecipare ad una colletta a cui si può essere invitati tramite e-mail o attraverso Facebook. Le monete virtuali si possono temporaneamente far sostare su Growish, che usa un istituto europeo autorizzato all’emissione di moneta elettronica, senza essere necessariamente iscritto a servizi come PayPal. Dopo aver inserito e trasmesso la propria quota, tutte quante le altre pervenute saranno inviate all’organizzatore della colletta (su un conto corrente) oppure indirizzate direttamente ad una delle aziende partner di Growish, per l’acquisto di un prodotto del catalogo. Per ora le aziende più importanti associate sono: Alitalia, Amazon, Cisalfa, Chicco, Coin, Eataly, iTunes, Mondadori, Trony, Upim, Zalando.

La start-up sta già sviluppando e prendendo accordi con i maggiori siti di e-commerce per realizzare e integrare nelle pagine di pagamento il tasto “Paga con Growish”, in modo da creare direttamente per un prodotto una eventuale colletta virtuale, per destinare un acquisto ad un amico, parente o collega comune.

«Growish è lo strumento più semplice e sicuro per raccogliere le quote di un regalo da parte di più persone che vivono in città, regioni e nazioni diverse», ha dichiarato Claudio Cubito Co-Founder e CEO di Growish –che aggiunge - Nei prossimi mesi sarà possibile anche acquistare una carta di credito MasterCard virtuale ricaricata con l’importo delle quote raccolte».

Dietro il successo di Growish c’è l’incubatore Digital Magics, che ha suggerito e sviluppato per la start-up piano di business e una nuova piattaforma tecnologica.
«Growish sta raccogliendo un forte consenso e interesse dal ‘Digital Magics Angel Network’: investitori privati, fondi istituzionali e partner industriali che collaborano con noi e che stanno valutando le potenzialità di questa startup per inserire il group payment di Growish nei loro servizi», dichiara Edmondo Sparano, Partner di Digital Magics. «Ci siamo resi conto che in moltissime occasioni della vita quotidiana, tutti noi abbiamo il problema di raccogliere i soldi in gruppo. Pensiamo ai viaggi, alle gite scolastiche, alle feste aziendali, alla nascita di un bambino, a quando un collega cambia lavoro fino ad arrivare alla lista nozze. Growish risponde all’esigenza di tutti di avere un sistema veloce e facile per comprare un regalo insieme ad altre persone».

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook