Massimo Sorci
Attentialcane
27 Aprile Apr 2014 0830 27 aprile 2014

Se si deve giocare a biliardo Casini è pronto

Calma e gesso, Berlusconi smarcandosi sulle riforme fa un favore a Renzi perché sottrae voti a Grillo. Alla fine le riforme si faranno e con il concorso anche di Forza Italia (…) L'unico modo che Berlusconi ha per contenere Grillo – ed è in questo senso che sta facendo anche una cortesia a Renzi – è quello di rendersi competitivo e recuperare voti”.

Al netto dell'utilizzo compiaciuto dell'espressione “calma e gesso” usata spesso anche da Renzi (che in sé non è disdicevole, però tutti giocatori di biliardo, adesso?), rilevo tre cose da questo passaggio molto lucido (ma non è una novità) di un'intervista di Repubblica a Pierferdinando Casini.

1) Il presidente della Commissione esteri del Senato non crede che Angelino Alfano possa drenare – nel lungo periodo – i voti in uscita di Forza Italia, o almeno non ritiene che il Ncd possa prenderne più di quanti gliene assegnano attualmente i sondaggi.

2) Di più. Questi voti sono in calo e con la discesa in campo di Berlusconi nella campagna elettorale per le Europee sono inesorabilmente destinati a scendere ancora. Quindi Casini giustamente si riposiziona. Anche perché – in vista della inevitabile uscita di scena di Berlusconi – un conto è fare la ruota di scorta di Alfano che si è appiattito su un governo “diverso”, un altro è amoreggiare con l'unico rappresentante “vero” del centrodestra.
 

3) Ma guarda te se devo essere d'accordo con Casini! E questo – dei tre – è il punto che più mi preoccupa.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook