Young & Furious
9 Maggio Mag 2014 1036 09 maggio 2014

Meritiamoci l'Italia, quali proposte per il nostro Paese?

Grandissimo successo ieri pomeriggio all’evento organizzato da Carlo Daveri, Presidente e Fondatore di DVRCAPITAL svoltosi nella sala conferenze della Fondazione Riccardo Catella a Milano; l’evento, “Meritiamoci l’Italia, quali proposte per il nostro paese”, ha coinvolto un grosso numero di persone, circa 200, accorse per ascoltare le proposte di imprenditori e politici.

L’evento, moderato dalla bravissima giornalista Maria Latella, è stato caratterizzato da brevi interviste doppie, dove gli ospiti potevano raccontare la propria esperienza e indicare la ricetta per far ripartire l’Italia. Il pubblico ha apprezzato il taglio dinamico delle interviste, diverso dalla solita routine dei talk show televisivi con linguaggi antiquati e ricco invece in questo caso di termini comprensibili a tutti. Per comprendere il livello dei protagonisti mi basta citare le coppie intervenute: la prima coppia a scaldare la platea è stata quella formata da Franco Moscetti, Cavaliere del Lavoro e Amministratore Delegato di Amplifon e Alessia Mosca, Capogruppo del Pd e prossima candidata al Parlamento Europeo; la seconda intervista ha visto come protagonisti Tommaso Arenare, Egon Zehnder, e Lidia Rota Vender, responsabile del centro di prevenzione cardiovascolare dell’Istituto Clinico Humanitas. La terza coppia invece, focalizzata in particolar modo sull’argomento lusso, ha visto l’intervento di Paolo Colonna, partner Permira, e di Claudia Parzani, Presidente di Valore D e Partner Linklaters. Le ultime due coppie ad intervenire invece sono state quelle formate dall’On. Marco di Maio, Pd, membro della commissione finanze e Iginio Straffi, self made man, presidente e fondatore dello studio di animazione Rainbow e la coppia formata da Carlo Daveri e Billy Costacurta, accompagnato dalla bellissima moglie Martina Colombari.

Gli spunti sono stati innumerevoli; gli ospiti hanno evidenziato l’esigenza di lavorare maggiormente di squadra, esaltando il merito e le grandi potenzialità di un paese come l’Italia, che ha anche bisogno di guardare all’estero per attrarre investitori.  “Per guadagnare rispetto dobbiamo faticare il doppio”, ha dichiarato Straffi, mentre il Cavalier Moscetti ha fatto presente le difficoltà burocratiche dell’Italia che lo hanno costretto ad operare maggiormente con società controllate negli Stati Uniti. Tutti gli ospiti sono stati infine d’accordo sul fatto che se non riparte Milano non riparte l’Italia, ecco perché Carlo Daveri ha premuto molto sull’esigenza di proporre e costruire e non di distruggere, come predicano tanto i grillini. A tal proposito, al termine dell’incontro, con l’intento di valorizzare le nuove proposte e spingere i giovani a farsi avanti nel mondo del lavoro, l’incubatore del Politecnico di Milano POLIHUB, ha presentato due Start Up ai presenti e una delle due, in seguito al voto dei relatori dell’incontro, è stata premiata da DVRCAPITAL. Certamente, l’intento dell’incontro è stato più che lodevole, così anche come la grande forza di volontà che l’organizzazione ha mostrato nel voler cercare di trasmettere ottimismo e speranza verso un futuro migliore e più roseo. Se da un lato si trovano imprenditori e lavoratori desiderosi di rimettersi in moto e di rimettere in moto l’Italia, la manifestazione di ieri ha voluto evidenziare come adesso la palla passi allo Stato, oggi più che mai obbligato ad intervenire in modo radicale per riformare quanto di negativo presente nella sua macchina burocratica, al fine di agevolare questi soggetti nel loro percorso imprenditoriale e lavorativo.  Gli imprenditori sembrano esserci, ci saranno anche i politici?

Andrea Casini 

twitter: @andreacasini22

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook