MY PR
Behind reputation
24 Giugno Giu 2014 1307 24 giugno 2014

#compratelabari, quando i social ti aiutano a trovare il Presidente della squadra di calcio

Il 16 maggio l’annuncio. L’ex arbitro Gianluca Paparesta, alla guida di una cordata di investitori e dopo una trattativa travagliata, con un’offerta di quattro milioni e ottocentomila euro rileva l’A.S. Bari, assumendone il ruolo di Presidente. Paparesta prende così le redini della società che per 37 anni è stata detenuta dalla famiglia Matarrese. Una notizia all’apparenza normalissima ma che nasconde una storia straordinaria, fatta di passione, coinvolgimento e partecipazione. Per mesi infatti la squadra, composta da tanti giovani,  si è trovata a dover competere in un campionato ostile come quello della serie B, con stipendi ridotti e senza avere un’idea chiara del futuro societario. Ed ecco che inizia il primo “miracolo”. Dal fallimento i giovani giocatori ritrovano quell’energia sparita da tempo, forse per la nuova “fame”, che li porta a disputare partite “perfette” e a ottenere ben 11 vittorie e tre pareggi nelle ultime 16 partite.
Risultati importanti, da record, tanto da permettere al Bari di disputare i Play Off per l’accesso alla serie A. Con le vittorie arriva  il secondo miracolo: i tifosi, spariti per anni, ritrovano così la fede tanto da riempire lo Stadio San Nicola come ai tempi migliori. Resta comunque il problema societario perché senza un imprenditore la squadra è destinata al fallimento e  nonostante l’interesse di alcuni investitori, il tempo passa ma senza raggiungere risultati concreti. Nonostante due aste deserte... CONTINUA A LEGGERE SUBEHIND REPUTATION

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook