PortAccanto
14 Luglio Lug 2014 1231 14 luglio 2014

Turnè, chiacchiere a luci soffuse

Via Frisi 3, Milano

Piccola premessa (forse necessaria): questa volta sono di parte, indubbiamente più del solito, perché qui sono stata per un breve periodo dall’altra parte del bancone, una comparsa insieme ai protagonisti fissi che sorridono qua sotto.

E per la prima volta sono contenta di dirlo, perché l’altra metà di Turnè, quella oltre al locale e ai cocktail, è fatta dalle belle facce che ci stanno dentro, dalla tranquillità delle luci soffuse che passa in mezzo ai tavoli e attraverso i discorsi tra amici.
L’atmosfera è di quelle giuste per svoltare un giornata qualunque, con uno spritz e qualche amico di fianco a qualche poster che ammicca dall’alto.
Turnè è il bar di sempre, dove già dall’inizio di via Frisi inizi a allungare l’occhio per vedere se c’è qualcuno che conosci.
E poi per ultimo, ma sicuramente non meno importante (perché è stato lui a farmi entrare la prima volta), c’è un ET suicida che sta serio di fianco alla vetrata. Un casuale ossimoro insieme al posto che si apre subito oltre il suo gomito.

Fotografia: Giovanni Nardi

Se vuoi saperne di più guarda qui

E se invece vuoi spiarci qui
 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook