PortAccanto
27 Luglio Lug 2014 1319 27 luglio 2014

Laboratorio, trasferta spagnola/1

Plaza de l'Escolania de la Mare de Déu dels Desemparats 3, Valencia

(piccola trasferta spagnola)

Plaza de la Virgen si riconosce subito per il suo vestito di marmo chiaro, che di giorno si riempie di luce forte e di notte delle ruote degli skates, che si inseguono di fronte a un pubblico improvvisato, sempre diverso.

Poco dietro le sue spalle, in una delle piccole vie ciottolate del Carmen, c'è una terrazza (in senso spagnolo, ossia la parte all'aperto di un locale, tavolini, panchine o altro. Ma finalmente ho trovato una parola per dirlo, visto che in italiano non esiste) illuminata dalla luce giallo forte dei lampioni. Cassette della frutta per sedersi e piccoli tavolini bassi colorati.

Laboratorio è un locale pieno di voci, colori e oggetti diversissimi, e per una volta stare all'interno è forse ancora più bello che fuori, per cercare di capire com'è fatto il lampadario di bottiglie Heineken, leggere le scritte sul bancone o guardare le vecchie stampe che si accalcano in alcuni angoli con piccole esplosioni di colore.

Incrociare posti belli in viaggio è facile, forse anche troppo. Per questo la difficoltà di sceglierne uno da raccontare, per non lasciarlo nascosto nel labirinto di vie del centro, è inversamente proporzionale al numero di caffè, birre e tapas giornaliere.

Ma la prospettiva futura di perdersi ancora in questa Valencia fa venire voglia di inciampare di nuovo in un posto così, e di metterlo nello zaino prima di partire. 

Se vuoi saperne di più guarda qui

E se invece vuoi spiarci qui

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook