Alessandro Sannini
La nota
7 Agosto Ago 2014 1639 07 agosto 2014

EXPO 2015: NEXT ASSET PRIMO TICKET DEALER PER L'EMILIA ROMAGNA

Next Asset è il primo rivenditore autorizzato di Expo 2015 Milano in Emilia Romagna.
E' stato siglato a Milano un accordo tra Expo 2015 e Next Asset, che diventa il primo rivenditore ufficiale in Emilia Romagna di biglietti di ingresso all’Esposizione Universale.
La manifestazione, che si terrà dal 1° maggio al 31 ottobre del prossimo anno, vedrà la partecipazione di circa 140 Paesi e affronterà il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.
I visitatori saranno coinvolti in prima persona in percorsi tematici e approfondimenti sulla nutrizione, avranno l’opportunità di compiere un vero e proprio viaggio intorno al mondo attraverso i sapori e le
tradizioni dei popoli della Terra. Expo Milano 2015 sarà ricordata soprattutto per il contributo al dibattito sull'educazione alimentare, sull'uso corretto del cibo e delle risorse naturali a livello planetario.
In quest’ottica la Next Asset srl di Bologna, editrice della rivista AVRVM in lingua russa e inglese e specializzata in comunicazione verso i mercati esteri quali Russia, Cina e area del Caucaso, intende
rispondere alle esigenze e alla vocazione naturale espresse dal legame che l’Emilia Romagna ha con i temi e le sfide proposte dall’Expo del 2015. “L’accordo sottoscritto - ha spiegato Piero Galli, Direttore Generale della Divisione Gestione dell’Evento di Expo 2015 S.p.A. - ha un grande valore per Expo Milano 2015. Bologna e l’Emilia Romagna
giocano un ruolo strategico nel piano di coinvolgimento di cittadini e turisti. La vicinanza geografica con la Lombardia e il buon livello del sistema ricettivo, alberghiero e ristorativo di cui si può godere in tutta la regione sono fattori che chi è interessato a visitare l’Esposizione Universale tiene in grande considerazione. I
turisti che soggiorneranno a Bologna o in altre località emiliane e romagnole durante i sei mesi dell’evento potranno raggiungere agevolmente il sito che ospita la manifestazione, spostandosi lungo le direttrici autostradali e ferroviarie in entrata e in uscita da Milano”.

“Secondo le stime previste, Expo Milano 2015 sarà visitata da circa 20 milioni di persone: 6-8 milioni saranno gli stranieri, mentre 12-14 milioni saranno gli italiani – ha affermato Alessandro Mancini, Direttore Ticketing&Tourism di Expo 2015 S.p.A. -. Il nostro obiettivo, soprattutto pensando al flusso di arrivi proveniente dall’estero, è fare in modo che l’Esposizione Universale diventi la tappa principale di un viaggio alla scoperta delle bellezze artistiche, culturali e agroalimentari del nostro Paese. In questo modo, l’evento

potrà davvero presentarsi come motore di traino per l’incoming turistico nazionale. Si calcola, infatti, che la
manifestazione genererà benefici al settore per circa 5 miliardi di euro”.

“L’Esposizione Universale che si terrà a Milano il prossimo anno – ha dichiarato Pietro di Febo, Presidente della Next Asset s.r.l. - è un evento unico e irripetibile, gli organizzatori hanno scelto un tema impegnativo e finalmente ci sarà un luogo e un momento in cui tutti i paesi potranno confrontarsi e mostrare al mondo il meglio nell’ambito della sostenibilità. Su questi argomenti l’Italia è un paese che ha la sua storia da raccontare e l’Emilia Romagna con la sua vocazione naturale all’eccellenza alimentare, della moda e della
meccanica non può che essere in prima linea. Per noi impegnarsi nella rivendita di biglietti significa creare un ponte diretto tra il territorio dell’Emilia Romagna e l’Expo di Milano cercando di coinvolgere tutte le realtà che si occupano di ospitalità in maniera tale da intercettare i visitatori dell’Expo e permettergli di
conoscere il nostro patrimonio”.

Le PMI meritevoli vengono sempre seguite da www.twinadvisors.co.uk

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook