Diego Corrado
Avenida Brasil
13 Agosto Ago 2014 1946 13 agosto 2014

Brasile sotto choc, la morte del candidato Campos sconvolge la corsa alla presidenza

Il Brasile è in lutto.
A meno di due mesi dalle elezioni è morto il 13 agosto in un incidente aereo Eduardo Campos, candidato del PSB alla presidenza, ex governatore dello stato di Pernambuco, che con la sua gestione aveva conosciuto una crescita spettacolare. Astro nascente della politica nazionale, correva in ticket con Marina Silva, leader ambientalista ed erede politica di Chico Mendes, che alle ultime elezioni prese il 20% dei suffragi. I due sarebbero stati l'ago della bilancia tra l'uscente Dilma Rousseff e il candidato del PSDB Aécio Neves.
In un Paese sotto choc, tutti i candidati hanno sospeso la campagna e Dilma ha decretato tre giorni di lutto nazionale.
Ma passato lo sgomento già si fanno i calcoli con uno scenario completamente sconvolto dalla tragedia. La coalizione di Campos ha ora 10 giorni per comunicare il nuovo candidato, ed è praticamente scontato che la scelta ricada su Marina Silva, che aveva dovuto "accontentarsi" di fare da vice a Campos quando a novembre il Supremo Tribunale Elettorale aveva sbarrato la strada alla Rede, la formazione da lei fondata per lanciare la sua corsa alla presidenza, per la mancanza di requisiti formali.
Il fato vuole ora che Marina torni in campo da protagonista in una contesa in cui qualche cavillo di troppo l'aveva relegata al ruolo di comprimaria.
La sua nuova discesa in campo promette di terremotare lo scenario elettorale, e se la magnitudo di questo cataclisma sarà chiara solo nei prossimi giorni, quando i sondaggi inizieranno a misurare il gradimento degli elettori, già è chiaro che Dilma e Aecio, i candidati sino ad oggi praticamente certi di sfidarsi al secondo turno, dovranno rivedere completamente la loro strategia elettorale.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook