PortAccanto
10 Ottobre Ott 2014 0959 10 ottobre 2014

Mi Casa, farcitura di sopresa

Piazzale Goerno Provvisorio 5, Milano

Se non avete mai fatto un giro nei grovigli ciottolati che si intrecciano tra Turro la Martesana vi siete persi una bella sorpresa, tante case basse e vie pedonali che si incontrano vicino a viale Monza.
E’ un quartiere che non ti aspetti, di tante trattorie, caffè e panettieri che parlano della tranquillità dello stare lì da sempre.
Tra tutti il motivo per cui un martedì sera ci sono capitata è stato uno spritz allo zenzero, in una toasteria che mi avevano solo raccontato (e che immaginavo decisamente diversa).
Mi Casa è intonata con il quartiere che ha intorno, con i tavoli in legno, libri ovunque, gli ingredienti in mille combinazioni scritti col gesso bianco sulle lavagne e i pani in cassetta con il muso schiacciato contro al vetro della cucina.
Con il trasloco recente, da una via all’altra della stessa zona, si è presa lo spazio per stare un po’ più comoda, ma l’idea è sempre la stessa: mettere sul banco cose che altrimenti sarebbero difficili da trovare.
A colazione brioches fresche farcite al momento e creme artigianali, frullati e succhi bio, a pranzo e cena i toast con mille combinazioni nella pancia e all’aperitivo tartine sempre diverse.
(Ammetto di aver preso due spritz solo per averne altre, e di aver fatto colazione alle cinque di pomeriggio quando sono tornata la seconda volta. Il plum cake caramello e cioccolato non ha saputo resistermi.)

Fotografia: Giovanni Nardi

Se vuoi saperne di più guarda qui

E se invece vuoi spiarci qui

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook