Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
5 Novembre Nov 2014 1118 05 novembre 2014

La Madia e il giornalismo sessista di Alfonso Signorini

Sarà la penuria di notizie succulente, ma negli ultimi tempi i cosiddetti settimanali "da parrucchiere" (nel senso che sembra che nessuno li compri ma tutti dichiarano di leggerli dal parrucchiere) non sanno più a che santo votarsi e non sanno più che strada prendere: diventare giornale di gossip, giornale di attualità o giornale politico?

Questa settimana su Chi, tra un servizio auto-celebrativo del direttore Signorini e le ennesime foto ritoccate della Venier, ecco giungere a metà giornale un “servizio” fotografico della ministressa Marianna Madia… Sarà forse un servizio dove finalmente capiremo se la Madia fa il Ministro? Se fa qualcosa? Un’inchiesta sulle giovani donne che per dritto o per rovescio ce l’hanno fatta? Finalmente una riscossa rosa della Marianna nazionale dopo le tante prese per i fondelli che subisce? Ma va’!

Col titolo “Ci sa fare col gelato” , quattro foto dove la Madia mangia un cono gelato, beccata nei momenti in cui il cono gelato sembra tutt’altro che un cono gelato e la faccia della ministra viene accompagnata da una becera didascalia che dice: “Il ministro, con il marito, si concede una… pausa di piacere”.

Nessuna simpatia per la ministra, nessun finto femminismo, nessuna ipocrisia dettata dalle quote rosa, ma Signorini, questo no!

Vedere per credere:

(Ah, Madia, la prossima volta niente cono, solo coppette!)

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook