Alessandro Da Rold
Portineria Milano
19 Novembre Nov 2014 1321 19 novembre 2014

Dopo la pornostar arriva il prete anti Lega: «Salvini è un lardoso coglione»

In principio fu Valentina Nappi, pornodiva italiana, a prendersela con Matteo Salvini, il segretario della Lega Nord: gli dedicò una gang bang «total black». Ora tocca a Giorgio De Capitani, presbitero già noto alle cronache lombarde, definito prete «anti Berlusconi»: lo scorso anno fu l'arcivescovo di Milano Angelo Scola a rimuoverlo da Rovagnate per degli articoli contro l'ex Cavaliere. Ma ora torna alla carica. E questa volta se la prende contro il nuovo possibile leader del centrodestra, il legishista Salvini. «Idiota». «Coglione». «Lardoso». Più aumenta il gradimento dell'ex Pierino Padano nei sondaggi, più sui social network si scatenano le critiche contro di lui. 

Salvini ha già risposto con un altro post su Facebook «Mica male per un Uomo di Chiesa. E poi ci si stupisce se tanta gente non va più a Messa...Caro Don Giorgio, io sono certo un peccatore, ma tu mi fai pena».

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook