Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
27 Novembre Nov 2014 1727 27 novembre 2014

Suor Cristina, il velo non serve per fare carriera

Suor Cristina… ebbene sarà un fenomeno, sarà una bolla, sarà una delle tante meteore che i talent tentano di propinarci ogni anno in quantità industriali?

Ah, non sapete chi è suor Cristina? No, non è l’insegnante dei vostri figli né tanto meno la sorella che vedete in Chiesa ogni domenica, ammesso che ci andiate.

Suor Cristina è una suora orsolina che ha partecipato, vincendo (inaspettatamente) l’anno scorso al talent canoro “The Voice of Italy” . Ora la cantante Cristina ha avuto il sopravvento sulla suora Cristina e quindi è uscita con un disco di cover e inediti, lanciato dal primo singolo: Like a Virgin

Intervistata da Le Iene, racconta la sua mirabolante e peraltro interessantissima vita prima di prendere i voti: ha tamponato una macchina, ha dato il primo bacio, ha avuto un fidanzato… insomma, cose che qualunque adolescente ha fatto e vissuto. Poi, arriva la fatidica e un po’ becera domanda: “hai mai fatto l’amore”?

Cosa????? No vabbè, già trovo che prendere Like a Virgin di Madonna come singolo di lancio del disco e spacciarla per una canzone spiritual-virginale sia a dir poco blasfemo e puzzi di volgare e sempliciotta operazione marketing, ma rispondere a delle puerili domande de Le Iene sulla vita sessuale di una suora che fa la cantante, questo è troppo!

Ma basta, chissenefrega!

Suor Cristina, la prego: non si faccia infinocchiare dal magico mondo della televisione, non credo che sfruttare il velo in testa sia un buon modo per fare carriera…

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook