Gianluca Melillo
ItaliAmo
16 Dicembre Dic 2014 0906 16 dicembre 2014

#Roma2024 grande opportunità o devastante debacle?


#Roma2024 #Olimpiadi #Renzi #Malagò @mafiacapitale #riscatto #opportunità

La corsa è partita. Da ieri Roma è la prima città ufficialmente in corsa per ospitare i Giochi del 2024. «Il Governo è al fianco del Coni perché nel settembre del 2015 Roma presenti una candidatura ad ospitare i Giochi 2024 non per partecipare, ma per vincere...», ha annunciato il Presidente del Consiglio Matteo Renzi. «I problemi non devono impedirci di sognare. Non è accettabile non provarci...», ha aggiunto il Premier.

Ed a questo punto apriti cielo, un diluvio di polemiche. A cominciare dalle opposizioni che non hanno risparmiato vere e proprie bordate nei confronti del Premier e della possibilità che Roma (la Capitale d'Italia) possa ospitare le Olimpiadi del 2024.

Il grillino Di Battista commenta così: "Hanno mangiato su Italia '90 (lo stadio Delle Alpi – oggi demolito – costò il 214% in più del previsto). Morti sul lavoro, sprechi, opere non concluse (chi è romano conosce la vergogna della stazione di Vigna Clara). Hanno mangiato per i mondiali di nuoto del 2009. la Città dello Sport di Tor Vergata (che doveva sorgere nel 2009) è un’incompiuta da 400 milioni di euro (considerate che a Genova, in Sardegna e sul Gargano con 400 milioni di euro si sistemerebbero molti danni causati dalle alluvioni).Oggi, in pieno scandalo ‪#‎MafiaCapitale‬ questi amici dei LADRI pensano a lanciare le Olimpiadi di Roma.Questa gente non se ne andrà mai via da sola. E' compito nostro liberare la Repubblica italiana dai ladri, dai corrotti e dagli inetti".

Mentre il leghista, desnudo, Salvini tuona: "Renzi propone le OLIMPIADI A ROMA nel 2024. Per me è una FOLLIA, sarebbe l'Olimpiade dello Spreco. Sarebbe utile che il fenomeno di Firenze pensasse alle migliaia di società sportive dilettantistiche italiane, che fanno fare sport a tantissimi bambini e che rischiano di chiudere per colpa dello Stato, invece di fantasticare su improbabili Olimpiadi. Senza contare tutti i debiti e gli sprechi del passato e del presente. Tirino fuori i soldi per sistemare strade, scuole e ospedali. E poi ripensino alle Olimpiadi..."

Questi solo per citare i più "autorevoli" avversori, ma sui social è stato una vera e propria grandinata di critiche. Legate per lo più ad un concetto (profondamente triste ed a mio avviso sbagliato), cioè che noi in Italia non si sia in grado di NON RUBARE.

Ed invece proprio questa sorta di "fato avverso", che fin troppi italiani tendono ad accettare come immutabile causa sia i brutti precedenti olimpionici che il dramma di #mafiacapitale, che mi spinge invece a sposare con forza la posizione di Renzi. L'idea cioè che invece le Olimpiadi, anzi per la precisione ad oggi la candidatura di Roma ad ospitarle, potrebbero rappresentare per l’Italia, e per Roma, l’opportunità del riscatto. La possibilità di presentarsi davanti al mondo per dimostrare che Roma e l’Italia non sono più ciò che viene raccontato dai giornali internazionali in questi mesi.

E' una grande sfida che il Paese, politica ed istituzioni in primis, deve accettare per le enormi opportunità economiche e lavorative che un evento di queste proporzioni potrebbe portare come anche per l'occasione di rilanciare l'immagine (fin troppo opaca) di Roma e dell'Italia nel mondo.

Io voglio continuare a pensare che la nostra sia una terra di gente onesta, capace di grandi imprese, funestata da molti problemi che però possono essere risolti, se solo non ci rassegniamo al pensiero che nulla possa mai cambiare.

Cambiare invece si può, si deve. Per cui avanti con #Roma2024!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook