Edoardo Beltrame
Guarda bene la bolletta
17 Dicembre Dic 2014 1248 17 dicembre 2014

Il consumatore: ignaro esportatore di valuta

L'energia rinnovabile e "assimilata" pesa sulle nostre bollette per 10 miliardi di euro all'anno.

Il grosso degli impianti fotovoltaici è di proprietà dei fondi verdi che avevano fiutato l'affare per tempo.

I pannelli sono cinesi, costruiti su licenza tedesca, e la ricaduta sull'economia nazionale é limitata agli intrallazzi dei maneggioni, che mettono le mani sui  terreni, cucinano le concessioni e procurano i  finanziamenti. e all'installazione, che vale meno del 10 % del totale dell'impianto.

Per contro, l'energia che consumiamo è sempre più cara e quindi i fondi ci fanno una barca di soldi.

Uno s'immagina che perlomeno paghino le tasse e invece no, i nostri soldi spariscono all'estero.

http://espresso.repubblica.it/inchieste/2014/11/13/news/luxleaks-gli-aff...

Come in altre operazioni elusive, viene utilizzato lo schema delle scatole cinesi, che in Lussemburgo permette un trattamento di favore per il fondo che investe e finanzia una società italiana creata per sviluppare grandi campi fotovoltaici.

Elusiva la fittizia interposizione di società, sempre lussemburghesi, nella cessione di campi eolici siciliani, per oltre 50 milioni di euro, a una ditta maltese.

Grazie al Lussemburgo, gli stranieri non pagano tasse in Italia sui profitti derivanti dalla vendita di energia rinnovabile, incassando soldi dai cittadini italiani che prendono il volo.

La società-madre lussemburghese può scaricare gli interessi alla capogruppo inglese e così, alla chiusura dell’investimento, anche le plusvalenze saranno esentasse.

Dei dieci miliardi di euro all'anno, pagati da noi con le bollette, quanti vengono esportati in questo modo?

www.edoardobeltrame.com

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook