Gianluca Melillo
ItaliAmo
9 Gennaio Gen 2015 1026 09 gennaio 2015

E #Cantone "licenzia" i vigili romani assenteisti

"Protestare col certificato è reato. E' un atto pubblico e non può esser usato illeggittimamente".

Parole e musica di Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, che ieri in Senato ha voluto dare la sua (ben più che autorevole) opinione circa la vicenda che vede coinvolto il corpo di polizia locale di Roma Capitale.

Come ormai tutti sanno la notte del 31 dicembre oltre l'80% dei vigili romani hanno scioperato, dandosi malati. Pare che le motivazioni della protesta illegale, ed irresponsabile si potrebbe aggiungere, siano legate a straordinari non pagati ed alla rotazione degli incarichi.

E proprio sulla questione della rotazione Cantone è stato molto chiaro ricordando che "noi siamo intervenuti come Autorità su richiesta specifica dei sindacati che ci chiedevano se era legittimo il provvedimento della rotazione". Il Presidente dell'Anticorruzione ha poi concluso "continuo a sostenere che la rotazione sia un sistema corretto che garantisca l’imparzialità della pubblica amministrazione".

Sulla stessa linea anche il Sindaco Marino che in un intervista di oggi al Corriere della Sera sostiene che "la rotazione che ha fatto tanto discutere i vigili urbani riguarderà anche dirigenti e funzionari del Campidoglio e quelli dei Municipi, tutti".

Le parole del Sindaco dem, ma soprattutto quelle del Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, pesano come macigni e danno il senso di quale potrebbe essere il destino dei circa 90 vigili che sono a rischio licenziamento.

Onestamente non so se le motivazioni dei pizzardoni (così a roma vengono familiarmente chiamati i vigili) siano giuste ma di sicuro il metodo usato non par esserlo. Ed è sempre un fatto gravissimo quando chi dovrebbe difendere la legge la infrange, quale che ne sia il motivo.

Adesso la domanda è cosa accadrà domenica? Perchè, proprio in occasione del derby capitolino (una partita sempre ad alto rischio tafferugli), i vigili hanno minacciato ulteriori forme di proteste.

Anche se il Comune ha dichiarato, per bocca del Vice Sindaco Nieri, "gli agenti della polizia municipale porteranno avanti il servizio per passare una giornata serena, saranno garantiti i servizi in ordinario. Qualsiasi problema si verificherà avrà anche il supporto di Prefettura e Questura. Mi sento però di dire che sono convinto che non avremo problemi".

Staremo a vedere.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook