Alessandro Da Rold
Portineria Milano
23 Febbraio Feb 2015 1207 23 febbraio 2015

A Expo 2015 l'Estonia vuole battere il record di "kiiking", uno sport su un'altalena gigante

Nonostante i ritardi dell’Expo 2015 e il calo di attenzione internazionale nei confronti dell’Esposizione Universale, c’è chi ci crede e tanto. È il caso dell’Estonia. Si tratta dell’unico Paese Nordico all’Expo di Milano: nessuno degli scandinavi (Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca) ha aderito, mentre la Lettonia si è ritirata poche settimane fa per problemi di budget. Decine d’aziende, sfilate di moda, concerti, altalene, cibo nordico saranno presentati al Padiglione estone di Expo Milano 2015. La culla europea del digitale, da queste parti hanno inventato Skype, esporrà anche le soluzioni più innovative nel campo dell'information technology. «Porteremo a Milano la nostra storia nella Ict – spiega Ahti Kuningas,  Commissario Generale estone all’Expo, al pubblico milanese – che è unica in tutto il mondo. Molti Paesi stanno considerando di adottare solo ora delle soluzioni che noi abbiamo implementato già da 10 anni». Un Paese di piccole dimensioni, con più di 1500 isole. Il 55% del territorio è occupato da foreste, mentre l'accesso a internet copre il 99% del Paese. La Città Vecchia di Tallinn, capitale del Paese, è Patrimonio dell'Umanità dell'Unesvo.  Un padiglione di tre piani e 1.010 metri quadri dal nome “Gallery of_”, simbolo di collegamenti che il Paese offre. Il Padiglione è realizzato grazie all’aiuto di un general contractor italiano che è un raggruppamento di aziende di Monza e Brianza, Confindustria Monza e Brianza e Confartigianato Monza e Brianza. Lo spazio espositivo è formato da strutture modulari in legno impilate, in modo da creare un’architettura che ricorda le “casette per uccelli”. Tra gli elementi le altalene estoni che trasformano l’energia cinetica in elettrica, dando un’idea alla gente di quanto movimento sia necessario per semplici attività come ricaricare il cellulare o accendere una lampadina. All'interno del padiglione sarà appunto l'esibizione di uno sport inventato dagli estoni nel 1996 – il kiiking. Dondolando su un'altalena dal raggio di sette metri e ruotando a 360 gradi attorno all’asse di oscillazione, gli atleti di questa disciplina tenteranno di battere a Milano il nuovo record del Guinness dei Primati.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook