Cristina Coglitore
La creatività in carcere
24 Marzo Mar 2015 1351 24 marzo 2015

Rinomina l'errore ridandogli valore

officina_rho_1.pdfSabato 28 marzo 2015 a Rho, Milano, si votano i progetti  di intervento sociale. Tra questi, quello del gruppo della Trasgressione intitolato ‘ studiare e lavorare con i detenuti giova alla società più che studiarli fra le sbarre del carcere’ http://www.trasgressione.net/pages/Gruppo/Progetti/RHO_RH1/OfficinaRH1.html

Partner del progetto sono la direzione del Carcere di Bollate e di Opera, Dipartimento di Design, Politecnico di Milano, La Cooperativa sociale "La Fucina", Polisocial, programma di responsabilità sociale del Politecnico di Milano. Obiettivo del progetto coinvolgere gli abitanti del quartiere e soprattutto gli adolescenti nella realizzazione di un'officina creativa. In sostanza, la creatività e la valorizzazione delle risorse locali per prevenire il disfattismo e la deriva. Il progetto pur discendendo dalla collaborazione fra partner qualificati ha bisogno dei voti dei non residenti a Rho per affermarsi. Possono votare residenti e non purché abbiano compiuto 14 anni. I non residenti possono votare solo nel seggio centrale di Rho (Piazza San Vittore, ingresso Via Garibaldi). Il Gruppo della Trasgressione ha interesse a lavorare a Rho, dove ha già effettuato la scorsa estate il restauro della fontana di Villa Burba e un paio di concerti. Il motto è Studiare e lavorare con i detenuti giova alla società più che studiarli fra le sbarre del carcere.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook