Francesco Floris
Occident Ex-Press
3 Aprile Apr 2015 0927 03 aprile 2015

Je suis Sarkozy. Le frasi di un nano su arabi e musulmani

“Maometto è il diminutivo di Mao Tse-tung”.

“Ci becchiamo a Poitiers con Carlo Martello”.

“Voi 72 vergini, noi Carla Bruni”.

“Se Maometto non va alla montagna allora ci va Lufthansa”.

“Jihad suona meglio alla francese”.

“Se non hanno più pane dategli il kebab”.

“Odio la Corona quanto il Corano”.

“Grazie per Ibra”.

“Il burqa è l'equivalente del nostro sacchetto in testa”.

“In Tv non guardo mai il canale di Suez”.

“Houellebecq Akbar”.

“C'è chi taglia teste e chi si circoncide”.

“Hijab, chador, niquab. No grazie preferirei un baklava”.

“Ho spaccato il naso alla Sfinge”.

Se un nano sulle spalle di un gigante rimane pur sempre un nano, allora un nano xenofobo sulle spalle di un gigante rimane pur sempre un Sarkozy.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook