Paola Bisconti
Anam
3 Febbraio Feb 2016 1432 03 febbraio 2016

"Mini e Maxi" Il successo editoriale di Mario Schiavato è diventato uno spettacolo teatrale

Mini E Maxi

Esce per la collana “La Fionda” della casa editrice Edit una nuovissima edizione dello straordinario libro “Mini e Maxi” di Mario Schiavato la cui versione originale risale al 1971. La storia intramontabile racconta con fantasia e un piglio ironico l’avventura di due extraterrestri atterrati sulla Terra. Sorpresi e storditi dinanzi a una serie di oggetti e situazioni per loro inspiegabili, i due alieni non perdono fiducia e sono certi di riuscire in qualche modo a relazionarsi con gli umani. Tra equivoci e malintesi si dipana la trama di un testo arricchito dalle numerose illustrazioni realizzate dai bambini delle scuole elementari italiane di Croazia e Slovenia partecipanti ad un concorso artistico promosso dalla stessa casa editrice.

Nel cielo di Grisignana, città degli artisti, sono stati avvistati degli UFO. Questi strani oggetti volanti stanno suscitando curiosità e stupore tra gli abitanti che avranno la fortuna di conoscere due adorabili saturnini, Mini e Maxi, alle prese con il loro giro promozionale. Giunti durante la notte, i due alieni si ritrovano a vivere una serie di episodi alquanto bizzarri come quello nella stazione di servizio, nel supermercato o in farmacia finchè non giungerà in loro soccorso una bambina che saprà spiegargli come funziona il nostro mondo.

Il libro che ha suscitato sin da subito entusiasmo tra i lettori è diventato uno spettacolo teatrale dai toni esilaranti tanto quanto lo stile narrativo che si coglie nel testo. I buffi personaggi alimentano l’immaginazione dei lettori che possono vivere momenti di puro divertimento dove non manca l’aspetto educativo.

La storia, simpatica e intrigante, insegna ai bambini (e non solo) ad accogliere la diversità e a favorire l’integrazione basandola sul rispetto verso tutti. Sebbene siano trascorsi quarant’anni dalla stesura del testo sembra essere ancora attuale, indispensabile per riflettere su alcune questioni che riguardano la società multietnica nella quale viviamo.

Il merito del successo di “Mini e Maxi” sta nel grande intuito di Mario Schiavato, uno dei più apprezzati autori italiani, che attraverso l’impiego dell’immaginazione ha saputo ideare un mondo che da sempre crea fascino e stupore nei bambini così come negli adulti per descrivere la realtà. In maniera giocosa e divertente, l’autore ci ricorda come sia fondamentale illustrare la bellezza della diversità e insegnare ad accoglierla senza remore di alcuna sorte.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook