Rosario Pipolo
L'ambulante
14 Marzo Mar 2016 0700 14 marzo 2016

Se l'eros a fumetti di Milo Manara finisse in un'app?

Milo Manara2
L'omaggio di Milo Manara alla mostra di "Star Wars" al Wow Spazio Fumetti di Milano dal 19 marzo al 5 giugno 2016

La nuova frontiera del fumetto è la prateria digitale. Scegli l'app giusta sul tablet e leggi decine e decine di storie, evitando ingombro e peso dell'albo di carta con cui è cresciuta la mia generazione. I rewind nostalgici hanno l'effetto di un grappino da vecchia osteria, ma sono convinto che questo non valga per l'erotismo d'autore di Milo Manara.

Quando oltre quarant'anni fa il papà della libertà sessuale disegnata in Italia mise mano alle prime tavole, il fumetto nel nostro Paese si apprestava a vivere il passaggio da robetta per ragazzini a robaccia per adulti.
Oggi facciamo traslocare vecchie storie di china negli ingombri claustrofobici delle app e lasciamo ai nativi digitali l'opportunità di ricongiungersi al fumetto di maestri alla Manara, scambiati allora per bottegai di soft-porno dai killer del bigottismo all'italiana.

Esiste una legittima libertà di fruizione del fumetto così come il legittimo rifiuto di non voler rinunciare alla carta per palpare l'universo femminile con cui Manara ha incantato frange diverse di lettori e lettrici. Ho ritrovato Manara a Cartoomics 2016, sfilando dal mio archivio le quattro copertine dei dischi disegnate per Riccardo Cocciante, Enzo Avitabile, Lucio Dalla e Biagio Antonacci.
Una bella incursione del fumetto d'autore nella musica, che si svuota ogni volta la copertina di un nuovo disco si liquefa in una manciata di pixel su Spotify o i-Tunes.

Sulla targa del Cartoomics Artists Award 2016, consegnata a Milo Manara sabato scorso dal Salone del Fumetto di Milano, era scritto: "L'erotismo di un uomo è la sessualità di una donna". Possiamo giocherellare con questa citazione e riscriverla, supponendo che l'erotismo della carta sia la sessualità del digitale?

Divorando chili e chili di albi a fumetti, abbiamo imparato che dalla carta prendono forma i sogni. Lo stesso vale per l'erotismo disegnato da Milo Manara.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook