Rosario Pipolo
L'ambulante
11 Luglio Lug 2016 0830 11 luglio 2016

Il giorno delle cicogne del lodigiano salvate dai social network

Cicogne Quartiano Lodi
Le cicogne sul campanile di Quartiano di Mulazzano (Foto di Mauro Lazzari)

Da piccoli ci raccontavano, senza darci una vera spiegazione, che le cicogne portavano i neonati. In realtà la leggenda del pennuto con un fagottino attaccato al becco risale a tempi antichi, quando si accendeva il camino in casa per i bimbi appena nati e le cicogne sceglievano i tetti più caldi per annidarsi.

Le cicogne sono una specie molto rara e, se volete fare un bel selfie d'estate con loro, vi consiglio di fare tappa a Quartiano di Mulazzano, un paesino della provincia di Lodi. Le cicogne e i loro piccoli, annidati sul campanile della chiesa del paesino lombardo, sono diventati i più famosi d'Italia, perché la primavera scorsa hanno rischiato di "rimetterci le penne".

Infatti, appena si è diffusa la notizia sui social network che il parroco locale voleva far sloggiare la famiglia delle cicogne dal campanile per lavori di ristrutturazione, è scattata la rivolta. Questa volta il Peppone ai ferri corti con il don Camillo del lodigiano non era un sindaco, ma una cordata di associazioni e cittadini infuriati e in prima linea dalla parte della barricata di mamma e papà cicogna.

Non bisogna essere animalisti incalliti o ambientalisti bollati per avere tatto e sensibilità. Un gesto simile ha fatto clamore a livello locale, imbarazzando persino la curia. Tra una foto tenera su Instagram, un aggiornamento real time su Twitter o una pagina dedicata su Facebook, i social network hanno assolto al loro dovere civico e così la famiglia pennuta non ha dovuto sloggiare.

Questa non è pagina di un racconto di Guareschi, ma un bel ritaglio di cronaca da conservare durante le vacanze estive, in cui la frenesia si tappa la bocca per farci ritrovare il tempo dei piccoli dettagli della vita di tutti giorni. Le cicogne hanno fatto tornare pace e serenità nella comunità di Quartiano.
Durante lo scampanio della domenica mattina prima della messa, tutti si ricordano che questa zolla del lodigiano è la nuova terra promessa degli adorabili pennuti, perché anche le cicogne sono un dono del Padreterno.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook