Vincenzo Barbagallo
Penso dunque clicco
25 Settembre Set 2016 1201 25 settembre 2016

Grillo torna in pista, alla console Gigi D'Agostino per la conquista della Sicilia

14462935 1165279036883215 7939285630617435337 N
Beppe Grillo a Palermo, foto di Giancarlo Cancelleri

Si sta svolgendo in questo fine settimana la festa dei grillini, Italia5Stelle. Dopo le polemiche su Roma e le fasi convulse organizzative del post voto e vittoria adesso il movimento 5 stelle fa quadrato con il suo ispiratore Beppe Grillo. Se qualche mese fa Grillo aveva annunciato il suo passo "di lato" per far crescere il movimento ieri sera ha annunciato dal palco di Palermo che il suo passo sarà in avanti. Sarà un bene per il movimento? Ci saranno nuovi ingressi nel direttorio e una strategia comunicativa diversa anche nell'approccio con i media che in verità è cambiato.

Insomma si prepara il terreno per le elezioni regionali siciliane che potrebbero dare ai grillini la prima presidenza di regione in Italia. Il movimento in Sicilia è diverso rispetto a quello romano, qui i deputati anche con la stampa hanno sempre avuto un rapporto più maturo e di collaborazione. Cancelleri si prepara all'investirua ma molti assicurano che si passerà sempre da una scelta affidata agli attivisti. La pattuaglia grillina all'ARS era formata da 15 deputati poi diventati dopo qualche mese 14 perché Venturino ebbe a che ridere sui trattamenti economici. La serata a cinque stelle di ieri si è conclusa con l'intervento musicale di Gigi D'Agostino, che noi di una certa generazione ricordiamo. I trentenni che leggono sanno a cosa mi riferisco. i

Insomma fase due con Grillo al comando, Gigi alla console e gli altri a battere le mani, ognuno secondo le sue specifiche.

Onestà onestà... su-le-ma-ni. Gigi D'Agostino tira più di Casaleggio jr

Geplaatst door Luca Ciliberti op zaterdag 24 september 2016
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook