Paola Bisconti
Anam
27 Settembre Set 2016 1207 27 settembre 2016

La ballata di Jordan e Lucie

La Ballata Di Jordan E Lucie

Cristophe Léon ritorna in Italia con un nuovo capolavoro editoriale “La ballata di Jordan e Lucie” edito da CameloZampa nel quale si animano i colori della vita attraverso una storia toccante dove a predominare è il tema della diversità.

Lucie è una volontaria di un programma scolastico di integrazione e a lei viene affidato Jordan, un ragazzo affetto da handicap mentale. Inizialmente non è semplice creare un rapporto, tutto appare invaso da una serie di difficoltà insormontabili, è come se i due studenti fossero “invischiati nella gelatina dell’incomprensione”, ma poi accade qualcosa in grado di dare luce nuova agli occhi di Lucie tanto da suggellare un legame affettivo molto forte.

La loro appare come una fuga verso la felicità, quella ambita da entrambi per ragioni differenti.

Lontano dalla retorica e da un banale sentimentalismo l’autore crea una trama in grado di spiazzare completamente il lettore che può imparare ad avere una profondità di sguardo per cogliere la bellezza del mosaico di personalità presenti nel testo.

È una scrittura vibrante quella di Léon che presenta personaggi palpitanti di vita: lei proviene da una famiglia in profonda crisi per via del licenziamento del padre, lui è colpito da un deficit intellettivo a causa di un lutto familiare. In questa narrazione la disabilità di Jordan acquisisce un valore che ha con sé un inaspettato impatto emotivo.

La capacità di andare oltre i pregiudizi, il superamento dei propri limiti, la comprensione delle fragilità rendono il racconto un percorso nuovo, insolito ed emozionante. Non manca tra le pagine un pizzico di ironia perché sono storie come queste ad infondere sorrisi e speranza.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook