Gaetano Farina
Leggere il mondo
21 Dicembre Dic 2016 0858 21 dicembre 2016

20 Perle di Saggistica da regalare a Natale

Librinatale Oggetto Editoriale 720X600

Coop connection. Nessuno tocchi il sistema. I tentacoli avvelenati di un'economia parallela]
Amorosi Antonio]
Chiarelettere]
2016]
€ 16,90]

Genere: Economia, Politica

Un anno vissuto pericolosamente per la casa editrice del gruppo GeMS che ha osato indagare nelle pieghe più buie di concentramenti di potere considerati “intoccabili”. Oltre alle “solite” inchieste di Gianluigi Nuzzi sui privilegi del Vaticano, la denuncia del sistema tangentizio - in “Lo Stato Parallello” di Andrea Greco e Giuseppe Oddo - edificato dall’ENI sin dai tempi di Enrico Mattei, le gravi contraddizioni dei piani di sostenibilità, l’aggressività colonialistica nei paesi del Terzo Mondo come la Nigeria, il greenwashing, gli ingenti investimenti in comunicazione diretti a offuscare le varie magagne della più grande impresa italiana a controllo statale. La carriera di Matteo Renzi (raccontata in “Matteo Renzi. Il prezzo del potere”), fra tradimenti, intrighi, manovre per difendere indifendibili, assegnazione di poltrone, appalti distribuiti come un conto da pagare, che sarebbe la fotografia di come funziona oggi il potere in Italia. La storia del Corsera (in “Il Cuore del Potere”), il giornale che doveva essere la voce della “borghesia illuminata”, ma che non è mai stato libero, perché sempre al centro di appetiti economici e politici, delle interferenze del marketing e della pubblicità. Fino al “Sistema Coop” su cui nessuno ha mai aperto bocca - a parte i rivali di Esselunga - di cui si prova a smontare la propaganda per raccontare la realtà di un business protetto, in cui sfruttamento, corruzione, speculazione finanziaria sono ben presenti, seppure mai denunciati perché coperti dal marchio della legalità.

Il libro delle religioni. Grandi idee spiegate in modo semplice]

Autori Vari]

Gribaudo]

2016]

€ 19,90]

Genere: Economia, Sociologia, Psicologia, Scienza, Religione

Prosegue - e forse conclude -, assieme a “Il Libro della Sociologia” uscito in contemporanea, la trattazione delle più grandi tematiche della storia umana, in ampia veste divulgativa arricchita da diagrammi, illustrazioni colorate, didascalie che attirano alla lettura anche i più esperti in materia. Si tratta, in realtà, di un piano d’opera dell’inglese Dorling Kindersley Limited (dk.com), tradotta per il mercato italiano dalla casa editrice del gruppo Feltrinelli. Le altre materie trattate, ognuna in un’elegante volume ben adatto a diventare un regalo natalizio, sono Economia, Filosofia e Psicologia.

L’impero del cotone. Una storia globale]

Beckert Sven]

Einaudi]

2016]

€ 34.00]

Genere: Economia

Opera monumentale quella del professor americano Sven Beckert che tratta la storia di una materia prima così onnipresente nella nostra vita da essere quasi invisibile, ma che rimane la chiave per capire le origini e le contraddizioni del capitalismo moderno. Il cotone è stato, infatti, il primo prodotto attraverso il quale si è avviata la costituzione di un’economia globalizzata e il mondo ha assunto la forma che ancora oggi possiede. E’ del capitalismo industriale che, alla fine, l’autore traccia la storia globale in 500 pagine; nelle sue dimensioni e componenti fondamentali, non solo economiche e tecnologiche, ma anche sociali, giuridiche, politiche. Ed è per questo che consideriamo questo volume indispensabile per ogni studioso di storia, economia o scienze sociali.

Congo]

Van Reybrouck David]

Feltrinelli]

2016]
€ 15.00]

Genere: Storia, Politica, Società

Torna sul scaffale delle novità, grazie alla pubblicazione della versione economica, la monumentale opera del ricercatore belga David Van Reybrouck. Cioè quella che ha aperto l’indagine di Feltrinelli, degli ultimi due anni, sulle aree più complicate del nostro pianeta. Attraverso le testimonianze dirette di centinaia di congolesi, di tutte le età e le etnie, attraverso lo studio della storia, dell'archeologia, della geografia e della climatologia, si va alla scoperta di un paese, di un popolo, di un continente e si racconta, contemporaneamente, la storia del colonialismo occidentale sull’Africa (per gli studiosi del continente nero, imprescindibile è anche la lettura di “Africa” di John Reader, uscito molti anni prima con Mondadori). In concomitanza con i giochi olimpici di Rio, Feltrinelli aveva fatto uscire anche “Rio de Jainero. La furia e la danza” che va a esplorare un’altra delle zone più turbolenti del pianeta, ossia una delle città più sognate del mondo per la sua bellezza e la gioia di vivere, ma assediata dalla violenza di criminali e poliziotti (pochi giorni fa, un nostro connazionale è stato ucciso in una delle sue numerose favelas). Rio de Janeiro simboleggia il meglio e il peggio del Brasile, se non di un intero continente: un caleidoscopio di orrore e speranza, bellezza e violenza, danza e furia; le disuguaglianze, il razzismo, il degrado e la corruzione della politica a cui si contrappone la bellezza naturalistica, la voglia di vivere della gente e l’esigenza di riscatto. Il viaggio di Feltrinelli passa anche per “Delhi” dove, accompagnati da Rana Dasgupta, si possono incontrare tutte le sfaccettature dell'India moderna, dalle ingiustizie più profonde alle grazie più superficiali: corruzione, inflazione, degrado sociale e morale, invidie e gelosie, ma anche passioni, gioie e speranze.

La scintilla della creazione. Come le invenzioni dell'uomo hanno trasformato il mondo]

Wootton David]

Il Saggiatore]

2016]

€ 42.00]

Genere: Scienza

Fresco di stampa, pure questo volume si può definire un’opera monumentale. L’autore ci accompagna, infatti, tra i secoli e i continenti per esplorare le tappe che hanno portato alla nascita della scienza moderna: una svolta epocale cui diedero impulso la stampa a caratteri mobili, la scoperta dell'America, i progressi dell'astronomia, l'intuizione della pittura prospettica, e il cui sviluppo fu segnato da invenzioni in grado di moltiplicare le capacità umane, come l'orologio, il microscopio e il telescopio, il termometro, fino alle macchine a vapore da cui prese avvio l'industrializzazione. L'invenzione della scienza ha cambiato le nostre vite materiali, la nostra visione del mondo, la consapevolezza di noi stessi, grazie al genio di Copernico, Brahe, Galileo, Boyle, Keplero, Newton e ad altri scienziati straordinari e iconoclasti, ma anche grazie a pensatori che passo dopo passo hanno saputo anticipare e interpretare lo spirito della modernità come Montaigne, Giordano Bruno, Descartes, Bacon, Hobbes, Locke. Un'impresa collettiva resa possibile dall'intreccio virtuoso fra la competizione e la cooperazione delle menti più ingegnose, che vinse la sfida contro ogni superstizione e ortodossia religiosa stabilendo il primato dell'esperienza sull'autorità e sul ragionamento deduttivo. Il metodo scientifico, con il suo irrinunciabile vocabolario di «fatti», «esperimenti», «ipotesi», «teorie», «prove», è ancora oggi il patrimonio più prezioso di cui disponga l'umanità: le tesi e le invenzioni possono essere superate, il metodo rimane, garantendoci non verità assolute, ma la possibilità di attingere sempre a un sapere attendibile e solido, dalle infinite applicazioni pratiche.

Scacco alla superclass. La nuova oligarchia che governa il mondo e i metodi per limitarne lo strapotere]

Galli Giorgio, Bochicchio Francesco]

Mimesis]

2016]

€ 26.00]

Genere: Politica, Economia

Ennesimo “gioiellino” della sempre più dirompente e prolifica casa editrice Mimesis che spiega come sia arrivato ormai il tempo di rovesciare (senza utilizzare la forza) l’attuale sistema (finanziario) di governo del mondo. La proposta più clamorosa (e innovativa) è l’elezione a suffragio universale di parte dei componenti dei Consigli di Amministrazione di multinazionali nelle quali, secondo gli autori, risiede il vero potere contemporaneo. Del resto, i meccanismi su cui poggia la democrazia rappresentativa sarebbero ormai logori: “si voti, dunque, per qualche consigliere scolastico in meno e per qualche amministratore delegato in più”.

Mappe. Un atlante per viaggiare tra terra, mari e culture del mondo]

Mizielinska Aleksandra, Mizielinski Daniel]

Mondadori Electa]

2016]

€ 24.00]

Genere: Geografia, Cultura

Questo libro vi farà compiere un viaggio inconsueto intorno al mondo grazie a ricchissime e suggestive tavole di disegni. Vedrete i geyser islandesi, le carovane nel deserto del Sahara e le città dei Maya in Messico. In Inghilterra potrete giocare a cricket, in India praticare lo yoga e in Cina assaggiare le uova centenarie. In Australia ammirerete gli ornitorinchi, in Finlandia la notte artica e in Madagascar giganteschi baobab. Si scopriranno gli angoli più curiosi della Terra per farsi incantare dalla loro varietà. 67 grandi mappe vi accompagneranno attraverso 58 paesi e 6 continenti. Età di lettura: dai 7 ai 99 anni.

Atlante della Città]

Knox Paul]

Hoepli]

2015]

€ 39.90]

Genere: Sociologia urbana

Straordinaria opera uscita nel 2015, ma ancora valida come straordinario regalo di Natale, specialmente per gli appassionati di sociologia urbana. In 250 pagine illustrate da fotografie e cartine viene offerta, infatti, una tassonomia unica delle città (dove entro il 2050 vivrà tre quarti della popolazione mondiale), che guarda ai diversi aspetti della loro struttura fisica, economica, sociale e politica, alle loro interazioni reciproche e con i rispettivi hinterland, alle sfide e alle opportunità che esse presentano, nonché alle direzioni che potrebbero prendere in futuro. Ogni capitolo esamina un particolare tipo di città: dall'antica Grecia all'impero romano, dalle città della lega anseatica alle odierne smart cities, passando per la riprogettazione haussmanniana di Parigi e l'industrializzazione di Manchester. Esperti dei rispettivi campi analizzano il modo in cui nello sviluppo di queste città si riflettono uno o più dei temi comuni alla crescita urbana: la funzione dinamizzante (trasporti, comunicazioni e infrastrutture), la funzione generativa (innovazione e tecnologia), la capacità decisionale (politica, economia e istituzioni) e la capacità trasformativa (società, stili di vita e cultura). Per ogni categoria sono state individuate delle città rappresentative: ad esempio per quella di “Città Interconnessa” Augusta, Londra, Venezia, Firenze, Lubecca o Bruges; per quella di “Città Industriale” oltre a Manchester, Berlino, Chicago, Detroit o Dusseldorf; per quella di “Città Globale”, “ovviamente” Londra e New York; mentre la nostra Milano è considerata il miglior esempio di “Città Creativa”.

Pasolini]

Toffolo Davide]

Rizzoli Lizard]

2015]

€ 20.00]

Genere: Politica, Arte, Giornalismo

Il 2 novembre del 2015 scoccava il 40° anniversario della morte di PPP, forse il più grande intellettuale della storia italiana contemporanea. Il suo lascito culturale è più che mai attuale, se non anticipatore dei giorni nostri, e la graphic novel di Davide Toffolo, una delle migliori di questi anni, cerca di spiegarlo attraverso un dialogo immaginario tra l’autore e il poeta-regista-scrittore-giornalista tragicamente scomparso. Una conversazione che vibra di quel senso, di quell’acutezza che hanno reso immortale lo spirito pasoliniano. Toffolo cerca Pasolini tra le pagine dei suoi libri, nei ritagli di stampa, nelle interviste e ne cattura perfettamente l’essenza: la rabbia, l’inalienabile solitudine, la feroce irriducibilità del poeta sono tutte tra le pagine di questo intenso ritratto della grazia pasoliniana. Pertanto, si tratta di un’opera che rimarrà per sempre viva e utile a qualsiasi riflessione sul progresso sociale e civile del nostro paese.

Globalizzazione e decadenza industriale. L’Italia tra delocalizzazioni, “crisi secolare” ed euro]

Moro Domenico]

Imprimatur]

2016]

€ 16.00]

Genere: Economia, Politica

I risultati economici e sociali dell'Italia sono da vent'anni tra i peggiori dei Paesi avanzati. Bassa crescita del Pil, alta disoccupazione, alto debito pubblico, bassi investimenti, contrazione della base industriale. Il senso comune attribuisce tale situazione esclusivamente alle inefficienze e agli sprechi della politica, e alla mancata realizzazione di adeguate riforme liberiste. Eppure, si dimentica che quanto accade è, prima di tutto, influenzato da tre fenomeni di importanza epocale. Il primo è la realizzazione del mercato mondiale che ha trasformato le imprese, delocalizzato gli investimenti e decretato la fine delle tradizionali politiche pubbliche degli Stati-nazione. Il secondo è la "crisi secolare" che rimette in discussione la capacità del capitalismo di garantire lo sviluppo economico e la soddisfazione dei bisogni collettivi. Il terzo è l'integrazione valutaria europea che, rigidamente allineata alle logiche neoliberiste, ha peggiorato l'impatto della crisi. Se se ne vuole uscire, bisogna prima di tutto andare al di là dei luoghi comuni e capire i meccanismi della globalizzazione e dell'integrazione europea. Domenico Moro ce li spiega in questo volume impreziosito da grafici e tabelle esplicative con un linguaggio scorrevole e comprensibile anche da chi ha sempre masticato poca economia. Un’analisi critica, lucida ed esaustiva, che, servendosi dei postulati marxisti, pone in relazione la crisi strutturale del capitalismo e i processi di trasformazione dell'economia con la crisi italiana e che prova anche offrire delle soluzioni di cambiamento radicale. Sorpresa editoriale dell’anno.

I signori del cibo]

Liberti Stefano]

minimum fax]

2016]

19.00]

Genere: Economia, Politica

Secondo previsioni dell'Onu, nel 2050 saremo 9 miliardi di persone sulla Terra. Come ci sfameremo, se le risorse sono sempre più scarse e gli abitanti di paesi iperpopolati come la Cina stanno repentinamente cambiando abitudini alimentari? La finanza globale, insieme alle multinazionali del cibo, ha fiutato l'affare: l'overpopulation business. Dopo "A sud di Lampedusa" e "Landgrabbing", Stefano Liberti ci presenta un reportage importante che segue la filiera di quattro prodotti alimentari - la carne di maiale, la soia, il tonno in scatola e il pomodoro concentrato - per osservare cosa accade in un settore divorato dall'aggressività della finanza che ha deciso di trasformare il pianeta in un gigantesco pasto. Un'indagine globale durata due anni, dall'Amazzonia brasiliana dove le sconfinate monocolture di soia stanno distruggendo la più grande fabbrica di biodiversità della Terra ai mega-pescherecci che setacciano e saccheggiano gli oceani per garantire scatolette di tonno sempre più economiche, dagli allevamenti industriali di suini negli Stati Uniti a un futuristico mattatoio cinese, fino alle campagne della Puglia, dove i lavoratori ghanesi raccolgono i pomodori che prima coltivavano nelle loro terre in Africa. Un'inchiesta che fa luce sui giochi di potere che regolano il mercato del cibo, dominato da pochi colossali attori sempre più intenzionati a controllare ciò che mangiamo e a macinare profitti monumentali. «I grandi conflitti geostrategici e geoeconomici, nell'inchiesta di Liberti, hanno un riflesso speculare in quello che accade sugli scaffali dei nostri supermercati, sulle nostre tavole, e alla fine sulle nostre arterie, colesterolo, esposizione a tumori e altre malattie degenerative.» ha dichiarato il giornalista-scrittore Federico Rampini.

Baudrillard. O la sovversione attraverso l'ironia]

Latouche Serge]

Jaca Book]

2016]

€ 9.00]

Genere: Economia, Politica

Per i critici più severi dell’iper-consumismo, la grande novità di questa annata è la collana “I Precursori della Decrescita” proposta da Jaca Book e curata “ovviamente” da Serge Latouche, teorizzatore della decrescita (il cui alter ego italiano è Maurizio Pallante). Oltre a Baudrillard, in quanto anticipatori delle degenerazioni delle nuove società dei consumi, questa collana fa proprio il pensiero di Pasolini - per il quale il nuovo fascismo si sarebbe identificato nell’ “ordine” consumistico – di Alexander Langer che auspicava una riconversione ecologica, di Tolstoy - fiero avversario del “fantasma di onnipotenza” -, di Cornelius Castoriadis, filosofo e psicanalista francese d'origine greca, fondatore alla fine degli anni ‘40 del gruppo politico “Socialismo o barbarie”, del giornalista e guru della non violenza Tiziano Terzani, di Berlinguer con la sua “austerità giusta”, di Jacques Ellul contro il totalitarismo tecnico e, prima di tutti, del filosofo Charles Fourier promotore del socialismo utopista.

Il capitale quotidiano. Un manifesto per l’economia fondamentale]

Autori Vari]

Donzelli]

2016]

€ 27.00]

Genere: Economia, Politica

Ennesimo gioiellino della casa editrice romana. A cui si aggiungono le ultimissime pubblicazioni che coronano un 2016 davvero brillante per quella che si conferma una delle realtà migliori della media editoria italiana. Sarebbero da prendere a occhi chiusi anche titoli come “Terrore suicida” che indaga sul rapporto fra religione, politica e violenza nelle culture del martirio; “Breve storia del razzismo” dal Medioevo a oggi; “Spazi che contano” sul progetto urbanistico in epoca neo-liberale; “Italia civile” su associazionismo, partecipazione e politica; o “Gli inganni della finanza”. Il titolo che qui proponiamo riguarda quella che si può definire l'“economia fondamentale”, ossia l'infrastruttura della vita quotidiana. È quello che ogni giorno diamo o dovremmo dare per scontato: la produzione e la distribuzione del cibo, la distribuzione dell'acqua, dell'energia, del gas, i trasporti, l'istruzione, la sanità, i servizi di cura. In questi settori, almeno in questi, il benessere della collettività dovrebbe essere il principio guida dell'azione economica. Da più di vent'anni, invece, anche in questa sfera dell'economia hanno preso piede la massimizzazione del profitto, l'orientamento al breve termine, la propensione all'accumulazione finanziaria e alla rendita. Questo libro - frutto di un percorso di ricerca transnazionale - spiega perché anche in Italia, come nel resto d'Europa, la corsa irresponsabile verso l'estrazione di valore e l'utile di breve periodo coinvolge imprese, istituzioni locali e soggetti a cavallo tra pubblico e privato. Una serie di casi di studio mostra come una simile tendenza stia minando le basi dell'economia fondamentale, alimentando fratture e diseguaglianze sociali. A fronte di questa deriva - spiegano gli autori - non bastano forme molecolari di autodifesa della società.

Il paradiso in terra. Il progresso e la sua critica]

Lasch Christopher]

Neri Pozza]

2016]

22.00]

Genere: Economia, Politica, Filosofia

Fresco fresco di stampa, è considerato il capolavoro di Cristopher Lasch, cioè di colui che fu uno dei maggiori storici e studiosi delle Idee del Novecento. Si tratta, infatti, di un’affascinante ricostruzione storica, filosofica, sociologica dell’idea di progresso, ultima fede, autentica religione secolarizzata dell’occidente. Il libro parte dall’interpretazione largamente accettata secondo la quale l’idea di progresso rappresenterebbe la versione secolarizzata della fede cristiana nella provvidenza. Opponendosi, infatti, al mondo antico e alla sua visione ciclica della storia, e rivendicando all’opposto una direzione di quest’ultima - dalla caduta dell’uomo alla sua definitiva redenzione -, la cristianità avrebbe permesso all’occidente di concepire la storia come un «processo generalmente in moto verso l’alto». Per Lasch, tuttavia, nel ventesimo secolo quest’idea del progresso basata sul pensiero di una «finalità» della storia, sulla speranza in un qualche stato finale di perfezione terrena, diventa «la più morta delle idee morte», spazzata via dal fallimento dei totalitarismi e di ogni considerazione utopistica del futuro. Nel secolo scorso si mostra, infatti, in ambito soprattutto anglosassone, l’estrema secolarizzazione della fede nel progresso. La sua idea viene separata dalla città celeste e riportata sulla terra, e la fede nel progresso diventa fede nel «progresso tecnologico» e nell’estensione del benessere materiale, dell’abbondanza e del consumo. Il risultato è che questa cieca fede nel progresso appartiene oggi in egual misura tanto alla destra che propone di mantenere il nostro standard di vita smodato a spese del resto del mondo e delle nostre stesse minoranze, quanto alla sinistra che pensa, invece, di estendere gli standard di vita occidentali al resto del mondo. Un programma suicida, per Lasch, perché nel primo caso approfondirà il solco che separa le nazioni povere da quelle ricche e genererà moti di ribellione e terrorismo sempre più violenti contro l’occidente; e, nel secondo, porterà ancora più rapidamente all’esaurimento di risorse non rinnovabili, all’inquinamento irreversibile dell’atmosfera terrestre e alla distruzione del sistema ecologico da cui dipende la vita dell’uomo. (Altro “gioiellino” da recuperare subito sarebbe “I misteri della Sinistra” di Jean-Claude Michea: dall’ideale illuminista al trionfo del capitalismo assoluto).

Grande Medio Oriente. Crisi e guerre della nuova fase strategica]

Edizioni Lotta Comunista]

De Simone Gianluca]

€ 20.00]

Genere: Economia, Politica

Indipendentemente dalla condivisione del loro obiettivo politico, le edizioni di Lotta Comunista rimangono un punto di riferimento (almeno) nella ricerca e nell’analisi dei meccanismi, e soprattutto, degli attori (multinazionali e famiglie del capitale) che governano il capitalismo globale. Si potrebbero, quindi, citare molti titoli; ne presentiamo alcuni per motivi di spazio. “La battaglia mondiale dell’automobile” (2001) che, arricchita da numerosi diagrammi e grafici, dettaglia il panorama completo di tutti i gruppi industriali, commerciali e finanziari legati all’automotive. Medesimo obiettivo e profilo per la “Battaglia mondiale delle telecomunicazioni” (2009), “Industria e farmaci” (2001), “Gli imperi dei mass media” (2004 e 2011), “Energie e petrolio nella contesa imperialista” (2006) e, ultimo arrivato, “La battaglia mondiale dell’acciaio” (2016). Due volumi molto importanti sono dedicati “ovviamente” alle forze economiche, non più definibili come “emergenti”, dell’Asia.

Come si vincono le elezioni. Elementi di comunicazione politica]

Grandi Roberto - Vaccari Cristian]

Carocci]

2016]

€ 29.00]

Genere: Politica, Comunicazione

Seppur uscito per la prima volta in libreria nel 2013, rimane un must per gli appassionati e studiosi di comunicazione politica, in un contesto, quello italiano, in cui si è in perenne campagna elettorale. I due autori, docenti di comunicazione politica e pubblica all’Università di Bologna, indagano anche, in capitoli a parte, le specifiche strategie comunicative delle maggiori esperienze di partito dell’ultimo ventennio italiano: dal “partito personale” di Silvio Berlusconi al “non partito” di Grillo-Casaleggio, passando per l’affannosa costruzione e gestione del Partito Democratico.

Manuale operativo delle associazioni]

Beretta Susanna]

Maggioli]

2016]

€ 72.00]

Genere: Management, Non Profit

Investimento assolutamente da consigliare ai milioni di italiani che guidano, amministrano, animano enti non profit di qualsiasi natura. Anche perché non si trovano in circolazione guide così aggiornate (all’epoca delle start up innovative) ed esaurienti, andando ad abbracciare aspetti legali, civilistici, tributari, economici, pratici e organizzativi.

L'arte del marketing digitale. Guida per creare strategie e campagne di successo]

Dodson Ian]

Apogeo]

2016]

€ 29.00]

Genere: Comunicazione

Pubblicata da pochi giorni, si può considerare la guida (quasi) definitiva al marketing digitale, in un’epoca in cui un po’ tutti siamo costretti ad affinare capacità di comunicazione e di vendita. A conferma, quindi, della posizione da leader di Apogeo nel settore della manualistica tecnico-professionale orientata all’informatica, alle tecnologie digitali e alla comunicazione commerciale.

La cultura della controcultura]

Watts Alan W.]

Lindau]

2016]

€ 14.50]

Genere: Politica, Società, Filosofia

Alan Watts presenta in 120 pagine le idee, i valori e la visione dell'uomo, della società e del mondo che hanno ispirato il movimento controculturale degli anni '60, descrivendone i profondi legami con le tradizioni filosofiche e spirituali dell'Oriente - quali l'induismo, il taoismo e il buddhismo - e con lo sciamanesimo delle tribù asiatiche e americane. Nella raccolta di conferenze che compongono il volume, Watts propone al lettore un paradigma alternativo attraverso il quale ripensare la vita. Alla visione egocentrica e miope dell'uomo occidentale, che lo porta a sentirsi estraneo al mondo e a piegarlo ai propri interessi, contrappone la visione dell'universo caratteristica del pensiero orientale e di molte forme di spiritualità animistica tribale, in cui l'esistenza umana viene concepita come parte integrante e armonica del tutto. Attraverso un'esposizione accessibile e discorsiva, ben argomentata e ricca di ironia e di sense of humour, colui che è stato uno dei massimi interpreti e divulgatori dell'Oriente in Occidente rende partecipe il lettore di una saggezza antica, ma ancora straordinariamente attuale.

La biblioteca filosofica]

Pancaldi Maurizio - Villani Maurizio]

Hoepli]

2015]

€ 24,90]

Genere: Filosofia

Piccolo capolavoro editoriale, uscito nel 2015, che raccoglie i testi fondamentali della filosofia (da Platone a Nussbaum) che hanno influenzato in modo decisivo la storia del pensiero (non solo occidentale). Assolutamente da recuperare, anche da chi non è avvezzo a questo tipo di letture.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook