Luca De Cristofaro
Il labirinto di Cnosso
23 Dicembre Dic 2016 1102 23 dicembre 2016

Pane e Legalità: mollica #4

1424176194 Bambini A Meta Immagine JPEG 1280 × 628 Pixel 1280X628

‘Aziz’ – è il titolo del nuovo brano di Francesco Di Bella, ex cantante dei 24 grana, girato nel quartiere Gianturco di Napoli. La storia a cui si è ispirato Di Bella è quella di Salvatore Castelluccio, parrucchiere nel centro storico di Napoli, che, con il suo negozio, si è ribellato al pizzo e ha fatto arrestare i suoi estorsori. Da quel momento vive sotto scorta. Al video, tratto dall'album 'Nuova Gianturco', hanno partecipato anche i 99 Posse.

Ad Ercolano arriva il cesto della legalità – è un’iniziativa promossa dalla cooperativa dedicata al “giornalista giornalista”, penna de “Il Mattino”, Giancarlo Siani, operante ad Ercolano nell’ex casa del boss Giovanni Birra. Il gruppo di giovani che ricordano la memoria di Giancarlo, ai piedi del Vesuvio, nasce con una web radio e, da quando hanno avuto in concessione un terreno confiscato alla camorra, si occupano di agricoltura sociale. Il cesto contiene prodotti gastronomici ad impatto zero.

Tir confiscati per Amatrice – sono 39 i tir confiscati alla ‘ndrangheta, nel maxi-processo Aemilia, che saranno utilizzati per raccogliere i detriti nei paesi del centro Italia colpiti dal sisma dei mesi scorsi. I mezzi sono stati consegnati il 15 dicembre nella caserma dei Vigili del fuoco di Modena.

Grosseto con Di Matteo – i grossetani e il consiglio comunale della città toscana concedono la cittadinanza onoraria al giudice Nino Di Matteo, impegnato nella lotta alle mafie. Sono tante in Italia le città che hanno conferito la cittadinanza onoraria al pm palermitano. Nino è presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati di Palermo ed è sotto scorta dal 1993.

La mafia uccide solo d’estate - Si sta già lavorando alla seconda serie”, l’avrebbe detto Pif sul sequel della serie tratta dal suo omonimo film. Boom di ascolti per le sei puntate (dodici episodi) andate in onda su Rai Uno, che hanno raccontato le vicende di Cosa Nostra nei suoi anni ‘caldi’. Hanno fatto parte del cast: Claudio Gioè, Francesco Scianna, Anna Foglietta, Valentina D’Agostino, Nino Frassica.

Una tranquilla domenica con i boss della ‘Ndrangheta – è il titolo del cortometraggio realizzato dal giornalista Klaus Davi, prodotto dal network calabrese La C. Ritrae il rito della firma dei sorvegliati speciali della mafia calabrese presso la caserma di Archi, nella provincia di Reggio Calabria. Tra i boss che sfilano si vedono i De Stefano, i Polimeni, i Barchetta. Grazie al giornalista svizzero, con una segnalazione alla Polizia Postale, è stato chiuso il gruppo Facebook realizzato da Emanuele Mancuso, figlio del boss Pantaleone Mancuso, che pubblicava offese e insulti alle forze dell’ordine.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook